Mitt Romney ha attaccato duramente Trump: "Non è all'altezza"

Mitt Romney ha attaccato duramente Trump: "Non è all'altezza"
 George Frey/Getty Images North America/Afp

Duro attacco dell'ex candidato repubblicano alla Casa Bianca, Mitt Romney, al presidente americano Donald Trump: "Non è all'altezza del suo compito", ha detto alla vigilia del suo ingresso nel nuovo Congresso come senatore. Parole che lanciano Romney sulle barricate, al posto di Jeff Flake, senatore Gop che è sempre stato molto critico con Trump. Ma che lasciano anche pensare che forse sta prendendo in considerazione di sfidare Trump per la nomination nel 2020. "Con la nazione così divisa, risentita e arrabbiata, una leadership presidenziale di qualità nel carattere è indispensabile", ha scritto Romney in un editoriale sul Washington Post. "Ed è proprio in questo settore, che è stata più evidente la carenza del presidente". 

È l'ultimo colpo di scena in un rapporto che ha subito alti e bassi per anni. Romney, che nel 2012 era stato candidato repubblicano alla Casa Bianca, ha attaccato la candidatura di Trump nel 2016. Ma l'anno dopo lo ha ringraziato per l'appoggio alla sua candidatura come senatore dell'Utah.
 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it