Trump vuole incontrate la 'talpa' del caso Ucraina

Trump vuole incontrare informatore scandalo Ucraina

Il presidente Donald Trump vuole incontrare l'informatore anonimo al centro dello scandalo che minaccia la sua presidenza. In una serie di tweet serali, Trump ha accusato parlamentari democratici e media, scagliandosi contro la richiesta di impeachment presentata la scorsa settimana.

Richiesta innescata dalla diffusione della trascrizione di una telefonata di luglio in cui Trump ha chiesto al presidente dell'Ucraina di indagare Joe Biden, un potenziale candidato democratico alle elezioni del 2020 negli Stati Uniti, mettendo in campo il segretario alla Giustizia e il proprio consulente legale Rudolf Giuliani.

Il whistleblower ha presentato un reclamo sul contenuto della conversazione in agosto, dicendo che Trump aveva cercato l'aiuto di una nazione straniera per interferire nelle presidenziali Usa per il proprio tornaconto. "Come ogni americano, merito di incontrare il mio accusatore, soprattutto quando questo accusatore, il cosiddetto 'Whistleblower', ha rappresentato una perfetta conversazione con un leader straniero in modo del tutto impreciso e fraudolento", ha twittato Trump.

Il presidente ha anche affermato che il capofila de facto dell'inchiesta del Congresso sulla vicenda, Adam Schiff, ha mentito al Congresso la scorsa settimana su ciò che Trump ha detto al presidente dell'Ucraina e dovrebbe essere punito. "Le sue menzogne sono state fatte nel modo forse più palese e sinistro mai visto alla Camera", ha twittato Trump. "Ha scritto e detto cose terribili. Voglio che Schiff sia interrogato al più alto livello per frode e tradimento", ha scritto. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it