Ecco le 7 proposte degli studenti di Parkland contro le stragi nelle scuole americane 

Un articolo del giornale studentesco Eagle Eye, pubblicato nella scuola oggetto del massacro del 14 febbraio, elenca alcune misure proposte ai governi federali e statali 

Ecco le 7 proposte degli studenti di Parkland contro le stragi nelle scuole americane 
 (Afp)
 March for our lives, la manifestazione a Washington degli studenti americani del 24 marzo

Il Guardian ha pubblicato un articolo del giornale studentesco della scuola di Parkland, dove il 14 febbraio scorso un ex studente sparò e uccise 17 persone. Il testo è una proposta dell'intera redazione del Eagle Eye, questo il nome del giornale, per risolvere il problema delle armi da fuoco negli Stati Uniti. In queste ore i ragazzi stanno marciando insieme ai loro colleghi a Washington nella manifestazione #MarchForOurLives.

"Come giornale studentesco, l'Eagle Eye racconta le storie di quelli che non hanno voce", scrivono gli studenti nel testo. "Oggi crediamo che sia la nostra voce a dover essere gridata. Sulla scia della tragedia avvenuta nella nostra scuola il 14 febbraio a Marjory Stoneman Douglas, le nostre vite sono cambiate al di là di ciò che avremmo mai immaginato. Siamo stati cambiati noi con il nostro giornale. E rimarremo così per il resto delle nostre vite".

"Abbiamo una piattaforma unica non solo come studenti di giornalismo, ma anche come sopravvissuti a una sparatoria di massa. Siamo testimoni di prima mano dei danni che la grave incompetenza e l'inazione politica possono produrre. Non possiamo restare pigri mentre il Paese continua a essere afflitto da una piaga di violenza da arma da fuoco che si insinua di comunità in comunità, e arreca danni irreparabili ai cuori e alle menti del popolo americano". "Ecco perché l'Eagle Eye si è riunito e ha proposto queste modifiche alla politica delle armi. Riteniamo che i governi federali e statali debbano metterli in atto per garantire che sparatorie di massa e l'uso delle armi cessino di essere un punto fermo della cultura americana". E pubblicano una serie di misure. 

 

1. Divieto di armi semi-automatiche che sparano colpi ad alta velocità

I civili non dovrebbero avere accesso alle stesse armi dei soldati. Questa una applicazione sbagliata del secondo emendamento.

Queste armi sono state progettate per dare la morte: non sono pensate per la caccia o il tiro al bersaglio, ma per uccidere gli altri esseri umani. Il fatto che possano essere acquistati dalle persone comuni non aiuta la tranquillità domestica. Ma la loro accessibilità ci mette nello stesso pericolo subito dagli uomini e dalle donne costretti nelle zone di guerra.

Questa situazione è un chiaro fallimento del nostro governo, e deve essere corretta per garantire la sicurezza di coloro che hanno il diritto alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità.
 

2. Divieto di strumenti che simulano armi automatiche

Le grandi riviste hanno svolto un ruolo importante nella sparatoria avvenuta nella nostra scuola. In soli 10 minuti, 17 persone sono state uccise e 17 altre sono rimaste ferite. Questo è inaccettabile.

Ecco perché crediamo che i bump stock (dispositivo che trasforma i fucili in mitragliatori, legali negli Usa), i caricatori ad alta capacità e accessori simili che simulano l'effetto delle armi automatiche di livello militare dovrebbero essere vietati.

Nelle riprese del 2017 a Las Vegas, 58 persone sono state uccise e altre 851 sono rimaste ferite. L'uso da parte degli uomini armati di bump stock ha permesso a un enorme numero di persone di farsi male mentre si radunavano in una delle città più iconiche d'America. Se può accadere lì, può succedere ovunque. Ecco perché è necessario agire per togliere questi accessori dal mercato.

 

3. Stabilire un database delle vendite di armi e fare controlli

Crediamo che ci dovrebbe essere un database che registri le pistole vendute negli Stati Uniti, a chi, e di che calibro e capacità sono.

Proprio come il dipartimento dei veicoli ha un database di targhe e proprietari di auto, il Dipartimento della Difesa dovrebbe avere un database di numeri di serie della pistola e dei proprietari di armi. Questi dati devono essere associati alle infrazioni delle leggi sulle armi, ai reati penali passati in giudicato e allo stato della salute mentale e delle capacità fisiche del proprietario dell'arma.

Insieme ai controlli, questo sistema aiuterebbe le forze dell'ordine a fermare una persona potenzialmente pericolosa prima che commetta un crimine.
 

4. Modificare le leggi sulla privacy per consentire ai fornitori di assistenza sanitaria mentale di comunicare con le forze dell'ordine

Come è successo nella tragedia della nostra scuola, una scarsa collaborazione tra gli operatori di salute mentale e le forze dell'ordine può aver contribuito al fatto che una persona disturbata e con tendenze omicide entrasse a scuola e sparasse per uccidere 17 persone, a sangue freddo.

Bisogna migliorare la comunicazione tra le due istituzioni. Per fare ciò, le leggi sulla privacy dovrebbero essere modificate. Questo ci consentirà di evitare che le persone pericolose per se stesse o per gli altri acquistino armi da fuoco. E aiutare a prevenire tragedie come il massacro di Parkland.

Chiudere gli eventi che promuovono le armi  e la vendita di armi di seconda mano.

Grazie agli eventi che promuovono le armi, le persone non potrebbero acquistare armi da fuoco sono in grado di farlo durante questi spettacoli, grazie anche alla vendita di armi di seconda mano. L'esistenza di queste lacune nella sicurezza riflette l'inettitudine dei legislatori statali e federali.

Se vogliamo seriamente impedire alle persone di acquistare armi letali, dobbiamo monitorare le vendite che avvengono in occasione durante questi eventi e questi mercati di seconda mano. Ciò è particolarmente urgente se consideriamo il pericolo rappresentato da individui mentalmente instabili e violenti, specie se armati di armi da fuoco.

 

4. Consentire al Centri di controllo e prevenzione delle malattie di formulare raccomandazioni per la riforma delle armi

I centri per il controllo e la prevenzione delle malattie dovrebbero essere autorizzati a condurre ricerche sui pericoli della violenza armata. Il fatto che siano attualmente vietati mette in discussione il primo emendamento (che nella costituzione americana garantisce le libertà di espressione, parola, religione stampa e ricerca, ndr). Inoltre viola i diritti del popolo americano.

È ipocrita radunare le persone per proteggere il secondo emendamento (quello che nella costituzione americana consente il possesso di armi, ndr), pur restando in silenzio sui modi in cui il blocco della ricerca viola una delle nostre libertà costituzionali fondamentali.

5. Aumentare l'età di acquisto di armi da fuoco a 21 anni

Tra pochi mesi, molti di noi compiranno 18 anni. Non saremo in grado di bere; non saremo in grado di noleggiare un'auto. La maggior parte di noi vivrà ancora con i nostri genitori. Non saremo in grado di acquistare una pistola. Eppure, saremo in grado di acquistare un AR-15 (un fucile semi automatico, ndr).

Perché ci sarà data la possibilità in grado di ottenere legalmente un'arma che ha la capacità di sparare oltre 150 colpi e uccidere 17 persone in circa sei minuti? Questo è inaccettabile. Non ha senso che per comprare una pistola, devi essere 21 anni, ma un'arma di distruzione di massa come l'AR-15 può essere acquistata quando si diventa maggiorenni.

Ad eccezione di quelli che stanno servendo gli Stati Uniti nell'esercito, l'età per ottenere armi da fuoco deve essere portata a 21 anni.

6. Dedica più fondi alla ricerca e ai professionisti della salute mentale

Il governo federale e statale dovrebbe destinare più fondi ai servizi di salute mentale. Quelli con problemi di salute mentale, specialmente quelli che esprimono pensieri aggressivi, violenti, suicidi e / o omicidi dovrebbero avere l'opportunità di ricevere l'aiuto di cui hanno bisogno, indipendentemente dal loro status economico. Le scuole in particolare dovrebbero ricevere più fondi al fine di assumere più psicologi e consulenti di orientamento che possono aiutare gli studenti affetti da PTSD (disturbo da stress post traumatico, ndr), depressione e altre malattie mentali debilitanti.

Molti di coloro che commettono sparatorie di massa soffrono di questo tipo di malattie. È essenziale dedicare più fondi alla ricerca sulla salute mentale.

7. Aumentare i finanziamenti per la sicurezza scolastica

Crediamo che le scuole dovrebbero ricevere fondi sufficienti per la sicurezza scolastica e per gli addetti alla sicurezza per proteggere l'intero campus. Come scuola di oltre 3.000 studenti, insegnanti e docenti, la scuola superiore Marjory Stoneman Douglas ha ottenuto da parte dello stato fondi appena sufficienti per assumere un solo addetto alla sicurezza.

Senza giri di parole, l'esitazione di questo ufficiale è risultata disastrosa e ha permesso l'omicidio insensato di studenti al terzo piano dell'edificio. 

Sebbene questa idea sia stata proposta in passato, questi fondi non dovrebbero essere stanziati dai già scarsi finanziamenti per l'istruzione pubblica. I governi dovrebbero trovare risorse per assicurare milioni di bambini che frequentano le scuole pubbliche senza togliere la qualità dell'istruzione offerta a queste istituzioni. L'Eagle Eye è il giornale della scuola superiore Marjory Stoneman Douglas. A redarre questo articolo è stata l'intera redazione, composta da: Madyson Kravitz, Dara Rosen, Taylor Yon, Leni Steinhardt, Emma Dowd, Brianna Fisher, Zoe Gordon, Kyra Parrow, Carly Novell, Rebecca Schneid, Kevin Trejos, Suzanna Barna, Nikhita Nookala, Richard Doan e Christy Ma



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it