Nasce a Londra il cocktail bar per soli astemi
ADV
ADV
Nasce a Londra il cocktail bar per soli astemi

Nasce a Londra il cocktail bar per soli astemi

Alberto Ferrigolo
Un Long Island
Un Long Island

di lettura
ADV
ADV

“L’analcolico fa tendenza”, dice il bartender

Le ricette “sin alcohol” di Massimo D’Addezio

  • La prima si chiama Negroni analcolico, che consiste in 30 ml Succo d’uva biologico, 30 ml Gin Sabatini Zero e 30 ml Bitter Monin Analcolico. Tecnica di preparazione Build, che prevede di inserire tutti gli ingredienti direttamente all’interno del bicchiere utilizzato poi per il cocktail. Bicchiere di servizio: tumbler basso on the rocks. Garnish: fetta di arancia disidratatosi.
  • La seconda si chiama Arlecchino, 40 ml estratto di ananas naturale, 20 ml cranberry Juice, 20 ml sciroppo di agave, 10 gocce acqua di fiori di arancia, 2 lamponi 2 gelsi 5 mirtilli pestati. Tecnica di preparazione: Build. Bicchiere di servizio: fancy glass con ghiaccio tritato. Garnish: rametto di ribes rosso.
  • Infine, la terza e ultima, di nome fa Flower Power: 50 ml Floreale Martini distillato di camomilla romana e altre botaniche amaricanti, 30 ml Sciroppo di passiflora, 20 ml Succo di lime. Tecnica di preparazione: Shake & Strain. Bicchiere di servizio: tumbler alto on the rocks. Garnish: fetta lime disidratato e 1 fiore di margherita
ADV