La Francia è nel pieno della nona ondata di covid

La Francia è nel pieno della nona ondata di covid

L'epidemia cresce e così ricoveri e decessi. Pesa ancora la variante Omicron che si combina con l'avanzare di influenza e bronchiolite. L'autorità sanitaria autorizza l'impiego di altri due vaccini

covid francia pieno nona ondata

© DIGICOMPHOTO / SCIENCE PHOTO LIBRA / FCA / AFP  - Esami per il Covid 19 

AGI. - La Francia è in piena nona ondata dell'epidemia di Covid, associata a un aumento dei ricoveri e dei decessi, mentre stanno aumentando anche i casi di influenza e bronchiolite.

Un mix di tre epidenie che sta stressando il sistema sanitario d'Oltralpe. Considerando la maggior parte degli indicatori e il ricorso alle cure, "l'epidemia è ancora in aumento", ha rilevato l'agenzia Santé publique France in un rapporto sulla settimana conclusasi il 4 dicembre.

I tassi di incidenza hanno continuato ad aumentare in tutte le regioni della Francia continentale, sotto l'effetto di un'onda ancora portata dalla variante Omicron. I ricoveri ospedalieri sono aumentati per la terza settimana consecutiva, anche se il tasso di nuovi ricoveri sembra rallentare (+7%, rispetto al +13% della settimana precedente).

E i decessi, negli ospedali e nelle strutture medico-sociali, hanno ricominciato a salire, "dopo diverse settimane di calo". La "triplice epidemia" che la Francia sta affrontando è "completamente senza precedenti" e la sua evoluzione è ancora difficile da prevedere. Il Covid è in aumento, l'influenza è precoce e in aumento, e la bronchiolite è al livello più alto degli ultimi 10 anni tra i neonati, il che ha un impatto su un sistema sanitario già sotto pressione.

L'autorità sanitaria francese ha dato il via libera a due nuovi vaccini disponibili come richiamo, utilizzando una tecnologia diversa dall'RNA messaggero.