Il Cremlino non vede al momento prospettive per colloqui di pace con l'Ucraina

Il Cremlino non vede al momento prospettive per colloqui di pace con l'Ucraina

Per il portavoce della presidenza russa, Dmitry Peskov, la Russia "deve raggiungere gli obiettivi" dell'operazione militare

guerra russia ucraina trattative pace

© Sergey Guneev / Sputnik / Afp 
- Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov 

AGI - Il Cremlino non vede alcuna prospettiva di colloqui per una soluzione di pace in Ucraina in questo momento, dato che la Russia dovrebbe raggiungere gli obiettivi dell'operazione militare speciale. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. I giornalisti hanno chiesto a Peskov di commentare una recente dichiarazione del Segretario di Stato americano Antony Blinken, secondo il quale il conflitto in Ucraina si concluderà quasi sicuramente con la diplomazia e i colloqui, che porteranno a "una pace giusta e duratura".

"Possiamo concordare sul fatto che il risultato dovrebbe essere una pace giusta e duratura. Per quanto riguarda la prospettiva di negoziati, per ora non la vediamo. Lo abbiamo ripetuto più volte", ha detto Peskov. I giornalisti gli hanno chiesto cosa dovrebbe accadere perché il Cremlino veda tale prospettiva. "Gli obiettivi dell'operazione militare speciale dovrebbero essere raggiunti. La Russia deve raggiungere e raggiungerà questi obiettivi", ha risposto Peskov.