Il vulcano Semeru con una colonna di cenere alta un chilometro e mezzo

Il vulcano Semeru con una colonna di cenere alta un chilometro e mezzo

In Indonesia, nell'isola di Giava, la più popolosa, le autorità invitano la popolazione ad abbandonare l'area. L'ultima eruzione nel 2021 provocò 51 vittime

indonesia vulcano semeru eruzione massima allerta

© Agus Harianto / AFP 
- Il vulcano Semeru in eruzione

AGI - In Indonesia, nell'isola di Giava, che è quella più popolosa, il vulcano più alto dell'arcipelago è entrato in eruzione; e ha espulso verso il cielo una colonna di cenere grigia alta un chilometro e mezzo, costringendo migliaia di persone ad abbandonare l'area.

Le telecamere di sorveglianza di Monte Semeru hanno ripreso le pittoresche immagini, nuvole di gas e vapore acqueo misto a una notevole quantità di cenere. E le autorità hanno dichiarato massima allerta, innalzando il livello da tre a quattro, il più alto. 

L'eruzione del Semeru, alto 3.676 metri e uno dei vulcani più attivi del Paese, ha seminato il terrore tra gli abitanti della cittadina di Lumajang, costringendo molti ad abbandonare le proprie case e fuggire frettolosamente.

Diverse centinaia di persone sono state trasferite in rifugi temporanei e altre aree sicure, ha reso noto Joko Sambang, che è il responsabile dell'agenzia per la gestione dei disastri nella zona.

Nonostante il panico, finora non si hanno notizie di vittime o danni materiali, ma le squadre di emergenza stanno monitorando la situazione per controllare ogni "rischio" di esplosione. Alle persone è stato consigliato di rimanere a 5 km dalla bocca del cratere ed evitare l'area, perché il Semeru espelle pietre incandescenti; e consigliato anche di stare lontani dalla sponda del fiume Besuk Kobokan, situato a circa 13 km dal cratere. 

L'ultima eruzione del Monte Semeru, esattamente un anno fa, nel dicembre 2021, uccise almeno 51 persone: colate di fango e cenere inghiottirono interi villaggi e quasi 10mila persone furono costrette ad abbandonare le loro case.

L'Indonesia si trova sull'anello di fuoco del Pacifico, dove l'incontro delle placche continentali provoca una forte attività vulcanica e sismica. L'arcipelago conta circa 130 vulcani attivi ed è scosso ogni anno da migliaia di tremori sismici, la maggior parte per fortuna di magnitudo lieve o moderata.