Le forze di sicurezza schierate a Pechino e Shanghai per sedare le proteste

Le forze di sicurezza schierate a Pechino e Shanghai per sedare le proteste

Nelle principali città della Cina la gente è scesa in piazza. Si manifesta contro le restrizioni anti Covid. Arresti e censura per mantenere l'ordine. I segni della protesta spariscono anche dai social

cina forze sicurezza schierate pechino shanghai

© JOSH EDELSON / AFP 
- Le proteste in Cina contro le restrizioni previste dalla politica 'zero Covid'

AGI -  Le forze di sicurezza cinesi hanno riempito le strade di Pechino e Shanghai in seguito agli appelli online per un'altra notte di proteste per chiedere libertà politiche e la fine dei blocchi di Covid.

La gente è scesa in piazza nelle principali città e si è radunata nei campus universitari di tutta la Cina in un'ondata di proteste a livello nazionale che non si vedeva dal 1989. Un incendio mortale la scorsa settimana a Urumqi, la capitale della regione dello Xinjiang della Cina nord-occidentale, è stato il catalizzatore della rabbia pubblica, con molti che incolpano i blocchi di Covid-19 per aver ostacolato gli sforzi di soccorso.

Pechino ha accusato "forze con secondi fini" di collegare l'incendio alle misure Covid. In un'area nel centro economico di Shanghai, dove i manifestanti si sono riuniti nel fine settimana, l'agenzia France Presse ha visto la polizia portare via tre persone.

cina forze sicurezza schierate pechino shanghai
© JOSH EDELSON/AFP 

La macchina della censura online cinese ha funzionato anche per cancellare i segni delle manifestazioni sui social media. Una protesta programmata a Pechino non è andata a buon fine quando diverse dozzine di agenti di polizia e furgoni hanno messo sotto stretto controllo un incrocio vicino al punto di raccolta dei manifestanti nel distretto occidentale di Haidian.

I veicoli della polizia fiancheggiavano la strada per il vicino ponte Sitong, dove il mese scorso un manifestante solitario ha appeso striscioni denunciando il presidente Xi Jinping prima di essere arrestato. I manifestanti avevano condiviso online un piano per marciare verso il ponte dopo un partecipato raduno il giorno prima vicino al fiume Liangma.