Per il Wsj l'Arabia Saudita rischia un "imminente" attacco dell'Iran

Per il Wsj l'Arabia Saudita rischia un "imminente" attacco dell'Iran

Riad ha condiviso informazioni di intelligence con gli Stati Uniti, avvertendoli di un imminente attacco di Teheran su obiettivi nel Regno e a Eribil, nel Kurdistan iracheno

Wsj massima allerta Usa e Riad per imminente attacco Iran

Una bandiera iraniana 

AGI - L'Arabia Saudita ha condiviso informazioni di intelligence con gli Stati Uniti, avvertendoli di un imminente attacco dell'Iran su obiettivi nel Regno e a Eribil, nel Kurdistan iracheno. Lo riporta il Wall Street Journal, che cita funzionari sauditi e statunitensi.

In risposta all'avvertimento, l'Arabia Saudita, gli Usa e molti altri Stati vicini hanno alzato il livello di allerta per le loro forze militari, hanno affermato i funzionari senza aggiungere dettagli.

Secondo i sauditi, l'attacco iraniano servirebbe a distrarre l'attenzione dalle proteste interne che da settembre attraversano il Paese con la richiesta di maggiori libertà e la fine della Repubblica islamica.

Il Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca si è detto preoccupato per gli avvertimenti e pronto a rispondere se l'Iran effettuasse un attacco.

"Siamo preoccupati per la minaccia e rimaniamo in contatto costante con i sauditi attraverso i canali militari e di intelligence", ha affermato un portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale. "Non esiteremo ad agire in difesa dei nostri interessi e partner nella regione", ha aggiunto.

L'Iran ha già attaccato il Nord dell'Iraq con dozzine di missili balistici e droni armati dalla fine di settembre; un drone è stato abbattuto da un aereo da guerra statunitense mentre si dirigeva verso la città di Erbil, dove hanno sede le truppe americane. Teheran ha pubblicamente accusato i curdi iraniani di aver fomentato i disordini in casa. Le autorità iraniane hanno anche accusato pubblicamente l'Arabia Saudita, insieme a Stati Uniti e Israele, di istigare le manifestazioni.