agi live
La Corea del Nord ha lanciato altri due missili da crociera a lungo raggio

La Corea del Nord ha lanciato altri due missili da crociera a lungo raggio

Il leader Kim Jong-Un ha assistito al nuovo test 

corea del nord lancio due missili lungo raggio

© Anthony Wallace / AFP - Il lancio di due nuovi missili da parte della Corea del Nord

AGI - Il leader della Corea del Nord, Kim Jong Un, ha supervisionato il lancio di due missili da crociera a lungo raggio. Lo hanno rifetito i media di Stato, aggiungendo che le armi erano equipaggiate per veicolare armi nucleari tattiche ed erano già state schierate nelle unità dell'esercito nordcoreano.

Pyongyang ha condotto recentemente test missilistici balistici che ha descritto come esercitazioni nucleari tattiche che simulavano l'eliminazione di aeroporti e strutture militari in tutta la Corea del Sud. I missili da crociera - che viaggiano ad altitudini molto inferiori rispetto ai missili balistici, rendendoli piu' difficili da rilevare e intercettare - hanno viaggiato per 2.000 chilometri sopra il mare prima di colpire i loro obiettivi, ha affermato l'agenzia di stampa centrale coreana.

Kim ha espresso "grande soddisfazione" per i test per il miglioramento dell'efficienza in combattimento dei missili da crociera, che secondo la Korean Central News Agency (Kcna) sono gia' stati "distribuiti alle unita' dell'esercito popolare coreano per operazioni di armi nucleari tattiche". Kim ha affermato che le forze di combattimento nucleari del Paese sono "pienamente preparate per la guerra vera e propria" e ha affermato che i test non sono altro l'ennesimo avvertimento per i nemici.

La Corea del Nord deve "continuare ad espandere la sfera operativa delle forze armate strategiche nucleari per determinare risolutamente qualsiasi crisi militare cruciale e crisi di guerra", riporta ancota l'agenzia di stampa statale.

"Kim Jong Un - aggiunge - ha sottolineato che dovremmo concentrare tutti gli sforzi sullo sviluppo infinito e accelerato delle forze armate nazionali di combattimento nucleare". Il mese scorso il paese ha rivisto le leggi sul nucleare per consentire attacchi preventivi, con Kim che ha dichiarato la Corea del Nord una potenza nucleare "irreversibile", ponendo di fatto fine alla possibilita' di negoziati sul suo arsenale.

Da allora, Seul, Tokyo e Washington hanno intensificato le esercitazioni militari combinate, incluso il dispiegamento per due volte di una portaerei statunitense a propulsione nucleare nell'area due volte. In risposta Pyongyang, che vede tali esercitazioni come prove per l'invasione, "ha deciso di organizzare esercitazioni militari sotto la simulazione di una vera guerra".