Von der Leyen ha assicurato che l'Europa ha abbastanza gas per l'inverno

Von der Leyen ha assicurato che l'Europa ha abbastanza gas per l'inverno

La presidente della Commissione ha anche fatto appello a "restare uniti e formare insieme la nostra Unione dell'energia, forte e resiliente"

Von der Leyen Europa abbastanza gas per inverno

© Nikolay DOYCHINOV / AFP

 
- Il gasdotto di interconnessione tra Bulgaria e Grecia

AGI - "L'Europa avrà abbastanza gas per l'inverno". La rassicurazione viene da Ursula von der Leyen in occasione dell'inaugurazione del gasdotto tra Bulgaria e Grecia. "In tutta Europa le persone ne stanno risentendo della guerra di Russia" ha detto la presidente della Commissione europea, "Ma grazie a progetti come questo l'Europa ha tutto ciò di cui ha bisogno per liberarsi dai combustibili fossili russi".

Von der Leyen ha definito l'inaugurazione dell'interconnettore tra Grecia e Bulgaria "una svolta". "Insieme, diamo forma a un'Unione energetica forte e resiliente" ha dettio, "Siamo di nuovo in un momento critico. La crisi energetica è grave e richiede dall'Europa una risposta comune che permetta di ridurre i costi energetici per famiglie e imprese".

Le parole di von der Leyen sembrano una risposta al piano tedesco di stanziare 200 miliardi di euro di aiuti contro il caro energia. "Abbiamo già fatto passi importanti. Ad esempio, ieri abbiamo concordato insieme di limitare gli eccezionali profitti realizzati da alcune società energetiche. E bisogna fare di più. Facendo ciò, dobbiamo proteggere i fondamenti della nostra economia e, in particolare, del nostro mercato unico. Senza una risposta europea comune, rischiamo seriamente la frammentazione", ha aggiunto. "Come in passato, dobbiamo preservare condizioni di parità ed evitare distorsioni del mercato unico. Quindi il compito che ci attende è chiaro: dobbiamo fare di più per contenere l'aumento vertiginoso dei prezzi dell'energia che sta indebolendo la nostra economia. E dobbiamo farlo come europei, insieme, in modo comune. Questo è cio' di cui parleremo a Praga con i leader europei. E non vedo l'ora", ha aggiunto.

La presidente della Commissione ha anche fatto appello a "restare uniti e formare insieme la nostra Unione dell'energia, forte e resiliente". Il progetto di un interconnettore gas tra Bulgaria e Grecia era sul tavolo da oltre dieci anni ed era stato lanciato nel 2009, in un momento  in cui la Bulgaria era stata duramente colpita dalla decisione di Gazprom di fermare i flussi di gas attraverso l'Ucraina. "C'è voluta molta determinazione per raggiungere l'obiettivo, e oggi vorrei ringraziare i successivi governi bulgaro e greco per averlo realizzato" ha detto von der Leyen  "La nostra Unione ha sostenuto il progetto sin dal primo giorno, sia finanziariamente che politicamente, con un contributo complessivo di 250 milioni di euro", ha aggiunto.

"Oggi inizia una nuova era per la Bulgaria e per l'Europa sudorientale. La Bulgaria riceveva l'80% del gas dalla Russia. Questo prima che Putin decidesse di lanciare una guerra energetica contro l'Europa. Questo gasdotto è un punto di svolta per la Bulgaria e per la sicurezza energetica dell'Europa. E significa libertà dalla dipendenza dal gas russo. L'interconnessione potrebbe infatti coprire l'intero consumo di gas della Bulgaria. E questa è una grande notizia in tempi difficili", ha evidenziato la leader Ue.