La Cina presenta all'Onu 4 proposte per la fine della guerra in Ucraina

La Cina presenta all'Onu 4 proposte per la fine della guerra in Ucraina

In un incontro con Borrell il ministro degli Esteri Wang Yi presenta la proposta cinese. Dialogo, de-escalation, favorire un accordo e intervento umanitario. Per Pechino "la sovranità territoriale di tutti i Paesi deve essere rispettata"

Ucraina Cina prioritario cessate fuoco

© XU QIN / XINHUA / XINHUA VIA AFP
- Il ministro degli Esteri Cinese Wang Yi e l'Alto rappresentate Ue per le Politiche Estere e di Difesa dell’Unione Europea Josep Borrell

AGI - La “priorità immediata” è il cessate il fuoco e la fine della guerra in Ucraina, per evitare “ricadute negative” del conflitto.

Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, a colloquio con l’Alto Rappresentante per le Politiche Estere e di Difesa dell’Unione Europea, Josep Borrell, incontrato a margine dei lavori dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

 

 

“La situazione in Ucraina mostra un trend in espansione e a lungo termine, con ricadute negative sempre più gravi, che la Cina non vuole vedere”, ha dichiarato Wang, citato in una nota del ministero degli Esteri cinese. La priorità immediata, ha aggiunto, “è un cessate il fuoco e la fine della guerra”. 

La Cina non starà a guardare il conflitto in Ucraina né getterà benzina sul fuoco, ha aggiunto il ministro.

La Cina, ha detto Wang, citato in una nota della diplomazia cinese, “continuerà a svolgere il proprio ruolo a modo suo”.

Allo stesso tempo, ha aggiunto, “sosteniamo l’Ue e i principali Paesi europei a continuare a mediare attivamente e fare ogni sforzo per la pace”.