agi live
La seconda vita di Brad Pitt e Nick Cave come scultori

La seconda vita di Brad Pitt e Nick Cave come scultori

L'attore e il rocker hanno esposto alcune delle loro opere al Museo d'arte Sara Hilden, a Tampere, terza città della Finlandia, inaugurando cosìmuna nuova carriera, parallela, a quella che li ha resi famosi

brad pitt nick cave sculture museo finlandese

Brad Pitt

AGI - Non solo attore e produttore cinematografico, ora a sorpresa Brad Pitt fa il debutto come scultore: le sue opere sono esposte in Finlandia, in una mostra collettiva capitanata dal celebre artista britannico Thomas Houseago, con la partecipazione del noto rocker australiano Nick Cave.

Per la prima volta la star del cinema hollywoodiano, 58enne ex marito di Angelina Jolie, ha presentato al pubblico, nella massima discrezione, nove delle sue sculture, sottolineando di essere "in gran parte autodidatta". Per i curiosi, l'attore è in mostra al Museo d'arte Sara Hilden, a Tampere, terza città della Finlandia, di sicuro non frequente alla visita di star di Hollywood.

"È stato per il contesto della pandemia e degli eventi nella sua vita personale che Houseago ha deciso di invitare i suoi amici" ha dichiarato Sarianne Soikkonen, curatrice del Museo d'arte Sara Hilden.

"Per me è una forma di introspezione. Si tratta di conoscere gli errori che ho commesso nelle mie relazioni, dove ho fatto un passo falso" ha confidato Pitt alla televisione finlandese Yle. Con entusiasmo l'attore pluripremiato ha detto che "Nick ed io entriamo in un nuovo mondo, e ci piace".

Secondo quanto riferito in precedenza, l'attore ha iniziato a cimentarsi nella ceramica dopo il suo divorzio da Jolie, trascorrendo fino a 15 ore al giorno nello studio di Houseago di Los Angeles nel 2017. Lo scorso agosto alla rivista GQ ha raccontato che considerava la sua ricerca della ceramica non come arte, ma come uno "sport da solista, molto tranquillo, molto tattile".

Tra le opere di Brad Pitt fotografate e pubblicate sui social, c'è un grande pannello in gesso modellato raffigurante una sparatoria e una serie di sculture in silicone a forma di casa, colpite da proiettili di diverso calibro, alloggiate nella plastica.

A Tampere effetto sorpresa assicurato al momento del vernissage della mostra: ufficialmente l'evento era stato annunciato soltanto come la prima esposizione nei Paesi dell'Europa del Nord di Thomas Houseago, uno dei grandi protagonisti della scultura moderna, oltre ad essere pittore. Pertanto il pubblico era all'oscuro della partecipazione di Brad Pitt e Nick Cave, che ha contribuito con le sue ceramiche.

Il rocker australiano, che ha studiato pittura al Caulfield Institute of Technology di Melbourne prima di dedicarsi alla musica, ha creato 17 statuine in ceramica dipinte a mano raffiguranti "la vita del diavolo in 17 stazioni", che fanno cenno al suo interesse per le statuine vittoriane dello Staffordshire Flatback, di cui e' un collezionista.