Il viaggio di Elisabetta II è finito. Inizia il mito

Il viaggio di Elisabetta II è finito. Inizia il mito

La sovrana è stata sepolta al castello di Windsor vicino al marito Filippo. Rimossi dalla bara corona, globo e scettro, i simboli del potere terreno. Lunedì il lungo addio con i grandi della Terra. Ai funerali di Stato hanno preso parte 2000 persone, 500 tra teste coronate, capi di Stato e di Governo e dignitari

diretta funerali regina elisabetta

Il feretro di Elisabetta II arriva a Windsor 

AGI - Se si avevano dubbi su quale tipo di fascino avesse ancora la monarchia sul popolo britannico, il funerale di Elisabetta II (e i giorni di lutto che l'hanno preceduto) l'hanno fugato.

Il Paese guarda alla monarchia con immutato affetto, anzi con orgoglio, come a un elemento unificatore, un'ancora immutata in un mondo che ha tante insidie e in cui il Regno Unito è incalzato da diverse crisi (l'inflazione comincia ad avere un impatto sulla maggior parte delle famiglie e non solo sulle famiglie più povere, le spinte separatiste scozzesi premono su Londra e le tensioni in Irlanda del nord sono state rinfocolate dagli accordi post-Brexit).

Il Paese ha dato l'ultimo addio alla 'madre di tutti', la regina rimasta sul trono per 70 anni, con una cerimonia che ha messo in mostra l'attenta coreografia e la solennità costruita in decennni di preparazione. Presenti decine di capi di Stato, arrivati dai quattro angoli del pianeta, dinanzi alle teste coronate di tutta Europa e oltre, è stato un funerale che rimarrà nella storia, il 'funerale del secolò a una regina che aveva dedicato tutto la sua vita al servizio. "Al suo 21esimo compleanno, la regina Elisabetta II, promise di servire il Paese e il Commonwealth, raramente una promessa è stata meglio mantenuta", ha detto l'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, nell'elegia funebre.

Di buon mattina avevano cominciato ad affollare l'abbazia di Westminster i capi di Stato e di governo arrivati dai quattro angoli del pianeta. Tutti in pullman, tranne Joe Biden a cui era stato concesso di arrivare con la sua limousine blindata, The Beast, ma che è arrivato in lieve ritardo (bloccato brevemente nel traffico) e che poi si è dovuto accontentare di un posto nelle fila posteriori.

E poi i reali di mezzo mondo, dal Giappone alla vecchia Europa, il governo presente, capitanato da Liz Truss, gli ex premier inglesi, l'aristocrazia britannica, con una buona dose di cappellini e tight, dame di corte. Infine sono arrivati i membri della Famiglia reale.

Prima in tre autobus i parenti più lontani. Poi le Rolls-Royce con la regina consorte, Camilla, Kate, la moglie del principe William, e a sorpresa anche i principi George e Charlotte, 9 e 7 anni, dietro Meghan. Ultimo nel corteo il nuovo re, Carlo II, l'espressione assorta, a tratti commossa, accompagnato dal figlio.

Dopo giorni di fila, nel silenzio reverente e commosso della folla, al suono delle cornamuse, la bara (in quercia inglese, piombata e pesantissima, trasportata da 8 militari e non dai sei tradizionali portatori) è arrivata sulla State Gun Carriage, un carro per il trasporto dei cannoni che praticamente non ha mai prestato servizio nell'esercito britannico, ma trasportò le bare della regina Vittoria, poi di re Edoardo VII, Giorgio V, Giorgio VI, Winston Churchill e Lord Mountbatten. Tutto ha funzionato come un orologio, in perfetto orario, come da copinione limato in anni e anni di previsioni e aggiornamenti. 

E anche la folla ha risposto alle attese. Centinaia di migliaia di persone si sono riversate per le strade di Londra, mostrando orgogliose foto della regina e bandiere con la Union Jack. Tutti in piedi ad Hyde Park quando i maxischermi hanno inquadrato il feretro, lacrime e applausi in un clima un po' da pic nic.

Poi 40 chilometri di folla ai lati della strada che da Londra ha portato la sovrana a Windsor, dove riposerà accanto al marito, ai genitori e alla sorella nella Cappella di San Giorgio. "God save the king" hanno cantato la famiglia reale, i dignitari e sudditi da Westminster e per tutta la Gran Bretagna. Immobile, a tratti commosso, il nuovo re, Carlo III. Elisabetta II, dopo 70 anni di regno e undici giorni di funerali, lascia il suo incarico. Da domani tocca a lui: solo la storia dirà se sarà all'altezza della "migliore maestra possibile", sua madre.

 

  • 18:10

    La bara della regina Elisabetta II è stata calata nella cripta reale

    La bara della regina Elisabetta II è stata calata nella cripta reale della cappella di San Giorgio nel castello di Windsor, ponendo fine alle esequie pubbliche della sovrana piu' longeva della Gran Bretagna.

    La "seconda era elisabettiana" è terminata simbolicamente quando il Lord Ciambellano, Andrew Parker, una delle figure più importanti della Casa reale, ha rotto il 'bastone del comando' e lo ha messo sulla bara della defunta regina.  Poco prima, il gioielliere della casa reale aveva rimosso dalla bara lo scettro, il globo crucigero e la preziosa corona imperiale.

  • 18:00

    Spopolano le scarpe 'Made in France' con l'effigie di Elisabetta

    Nel giorno dei funerali di Elisabetta II a Londra, in Francia spopolano le scarpe artigianali in tessuto in omaggio alla defunta sovrana britannica realizzate da una nota azienda di Perpignan, la 'Maison Payote'. "Le espadrillas all'effigie di Elisabetta II fanno il botto", "Scarpe omaggio alla regina si vendono come il pane" titolano i media francesi, da France Bleu e BfmTv.

    A poche ore dalla messa in vendita online, sulle prime 500 paia prodotte, ne sono rimaste solo 13, acquistate non solo nell'Hexagone ma anche da clienti in Canada, Ungheria e Belgio. Sulla parte anteriore di queste scarpe in tela - molto diffuse nel Sud della Francia e in Spagna - è raffigurato un ritratto di Elisabetta II in bianco e nero, come sempre regale, una vera e proprio icona pop intramontabile. Sul tallone invece è stato stampato un passo dell'inno inglese, "God save the Queen".

    In realtà questo modello di scarpa - uno dei tanti gadget commemorativi della monarca defunta - è stato ideato per caso dal patron di Payote, Olivier Gely, che non pensava affatto alla loro commercializzazione. È tutto cominciato da un semplice omaggio sui social.

    "Eravamo in atelier e abbiamo pensato che potesse essere bello fare espadrillas con il volto della regina. Ce l'abbiamo fatta, ne abbiamo postato una foto sulle reti intorno alle 20 e alle 22 avevamo già ricevuto più di mille messaggi chiedendo se le avremmo vendute. Decise quindi di realizzarne solo 500 pezzi, il cui ricavato sarebbe stato devoluto alla fondazione Apprentis d'Auteuil" ha concluso Gely.

  • 17:55

    In migliaia lungo il ‘Long Walk' a seguire il carro coperto di fiori

    Decine di migliaia di persone sono assiepate lungo la cosiddetta Long Walk, la strada che il corteo funebre di Elisabetta II percorrerà per accedere al Castello di Windsor: una processione lunga circa 5 chilometri, lungo il caratteristico viale alberato che conduce al castello, la residenza reale dove la regina trascorreva più tempo.

    Il carro funebre, che ha percorso i circa 40 chilometri che separano Londra da Windsor tra due ali di folla, è arrivato coperto da decine di fiori lanciati dai suddi sul veicolo. Per il feretro della regina si tratta della terza e ultima solenne processione della giornata.

  • 16:13

    Da Londra a Windsor, 40 km di folla per salutarla

    Quaranta chilometri, 22 miglia, di folla per salutare Elisabetta II. Il corteo con il feretro della sovrana, dopo i funerali a Westminster, ha lasciato Londra per raggiungere il castello di Windsor. Qui sarà tumulata, accanto al principe Filippo, ai genitori e alla sorella Margaret, nella Cappella di San Giorgio. Lungo tutto il percorso, 22 miglia e mezzo, quaranta chilometri, da entrambi i lati, le persone si sono assiepate senza soluzione di continuità per l'ultimo addio alla regina.

    Da Londra a Windsor, 40 km di folla per salutarla
    © Stefan Rousseau / POOL / AFP 
    Le strade di Londra per i funerali di ELisabetta II 
  • 15:31

    Finita cerimonia, anche i cannoni diventano star

    Il funerale del secolo è finito ma la folla che ha riempito Hyde park per seguire sui maxi schermi la cerimonia non si rassegna ad andare a casa, complice anche un raro raggio di sole settembrino sulla capitale. E così anche i tre cannoni che sparano a salve ogni minuto per tutta la durata del corteo funebre diventano delle star. Centinaia di persone si sono assiepate dietro il cordone di sicurezza che delimita l'area del parco in cui i tre cannoni sono stati piazzati e un selfie con l'esplosione, finta ovviamente, sullo sfondo è diventato l'ultimo must have di questa giornata sicuramente storica. 

  • 14:51

    Il feretro diretto verso Windsor tra ali di folla

    Al suono dell'inno nazionale, la bara della reginaa Elisabetta II, che pochi secondi prima era stata trasferita dal carro militare al carro funebre, è partita da Wellington Arch alla volta del castello di Windsor dove nel pomeriggio sarà tumulata. Il feretro lascia così Londra per l'ultima volta diretto, tra due ali di folla plaudenti, fino al luogo dove riposerà per sempre.

    La cerimonia è avvenuta sotto lo sguardo dei membri più altolocati della Famiglia reale: il re e i suoi fratelli, ma anche quelli che hanno seguito la processione in auto, tra i quali la regina consorte Camilla e i principi George e Charlotte

  • 14:18

    Anche lo staff di Buckingham palace saluta la Regina

    Il personale di Buckingham Palace si è messo in fila fuori dai cancelli per dare l'ultimo addio alla regina quando la sua bara è passata dinanzi al palazzo reale, durante la processione del feretro verso Wellington Arch. La regina considerava Buckingham Palace un po' come il suo ufficio, a differenza del castello di Balmoral e quello di Windsor, con cui aveva legami più personali.

    Anche lo staff di Buckingham palace saluta la Regina

  • 14:11

    Sfarzo e solennnità, la processione nel cuore di Londra

    Con una solenne processione nel cuore di Londra, al termine dei funerali di Stato, la bara della regina Elisabetta II viene portata in questi minuti dall'Abbazia di Westminster fino a Wellington Arch, da dove partirà il corte funebre per il castello di Windsor, ultimo riposo della sovrana.

    Guida il corteo la Royal Canadian Mounted Police, mentre la bara è adagiata su un carro per cannoni della Marina Militare, trainata da più di cento marinai al suono delle cornamuse di Reggimenti scozzesi e irlandesi, con indosso i loro coloratissimi costumi cerimoniali. Di sottofondo, il Big Ben, la famosa campana nella torre del Palazzo di Westminster, suona i rintocchi a intervalli di un minuto.

    Nella processione sfilano anche membri delle forze armate del Regno Unito e dei Paesi del Commonwealth, rappresentanti della polizia britannica e del servizio sanitario pubblico (c'è anche May Parsons, l'infermiera che, per prima in assoluto, ha somministrato il primo vaccino Covid-19). Ci sono migliaia di persone lungo il percorso e, quando è passato dinanzi a Buckingham Palace, anche lo staff in fila fuori ha salutato per l'ultima volta la regina.

    Il corteo viene seguito a piedi da Carlo III insieme agli altri membri maschi della Famiglia reale, mentre la regina consorte, Camilla, la principessa del Galles, Kate, e la duchessa del Sussex, Meghan, seguono il corteo in macchina. In macchina con la madre anche i principi George e Charlotte

  • 14:06

    Cosa ha scritto Carlo nel messaggio lasciato sulla bara della madre

    "In memoria amorevole e devota. Charles R." È il messaggio sul biglietto che accompagna la corona di fiori sulla bara della regina Elisabetta II, scritto a mano da Carlo III. 

  • 14:03

    Gli scatti che raccontano la commozione di Carlo

    Per Carlo III, nuovo monarca del Regno Unito, è stta una giornata piena di emozioni e commozione. Ecco le foto che raccontano l'ultimo saluto alla regina Elisabetta attraverso gli sguardi e le lacrime di suo figlio ed erede

  • 13:29

    Si è concluso il funerale della regina Elisabetta. Il corteo verso Wellington Arch

    Si è concluso il funerale della Regina Elisabetta II, nell'Abbazia di Westminster, a Londra. Il feretro è stato portato fuori, lungo la navata centrale, seguito dalla Famiglia reale nello stesso ordine di ingresso.

    La bara della regina sarà ora trasportata con un corteo solenne a Wellington Arch, ad Hyde Park Corner, dove sarà posta su un carro funebre di Stato con il quale verrà trasferita al castello di Windsor, per cerimonie più intime (la prima delle quali sarà comunque trasmetta in tv).

    L'arrivo al castello, distante una quarantina di chilometri da Londra, è previsto poco dopo le 15:00 ora locali; alle 16:00 ci sara' una cerimonia di commiato condotta dal decano di Windsor alla quale assisteranno circa 800 persone. Elisabetta sarà sepolta alle 19:30 nella King George VI Memorial Chapel, nella cappella di St. George del castello, accanto al marito, il principe Filippo, i genitori e la sorella Margaret

  • 13:27

    Carlo si commuove al suono di “God Save The King”

    Al suono dell'inno nazionale britannico nella sua nuova versione, 'God Save The King', si sta concludendo il funerale di Elisabetta II. E Carlo III è apparso visibilmente commosso. 

  • 13:03

    A Westminster il richiamo di tromba “The Last Post”

    Con The Last post, il richiamo di tromba del XVIII secolo, e due minuti di silenzio a livello nazionale si avvia a conclusione il funerale di Elisabetta II.'The last post' è tradizionalmente il suono della tromba militare che segna la fine della giornata, diventato nel tempo un inno alla memoria. 

  • 12:55

    Un piccolo ragno cammina sulla bara e sulla lettera di re Carlo

    Ignaro dell'attenzione mediatica mondiale, un piccolo ragno ha fatto la sua 'uscita' a sorpresa ai funerali di Elisabetta II: spuntato probabilmente dai fiori, ha trotterellato tranquillo sul biglietto di re Carlo alla madre, posto sulla bara della regina. Sono stati in molti a notarne la presenza e a fotografarlo, nelle dirette televisive, rilanciandolo sul web. "Il ragno più fortunato del mondo", ha 'cinguettato' un suddito adorante. 

  • 12:42

    Alle esequie risuona lo stesso inno delle nozze del 1947

    Uno degli inni cantati nel 1947 durante il matrimonio dell'allora principessa Elisabetta con Filippo Mountbatten è stato riproposto oggi durante il funerale della sovrana. All'Abbazia di Westminster è risuonato l'inno basato sul Salmo 23, 'Il Signore è mio pastore, non manco di nulla'

  • 12:40

    Sulla bara di Elisabetta un biglietto e i fiori di re Carlo

    Sulla bara della regina Elisabetta II, coperta dallo stendardo reale, c'è una corona di fiori raccolti in alcune delle residenze reali, Buckingham Palace, Clarence House e Highgrove. Ma c'è anche un messaggio personale del nuovo monarca, scritto a mano.

    Il re ha voluto anche un altro particolare: per comporre la corona fiori non è stata usata la schiuma, ma un 'nido' di muschio e quercia, proprio su richiesta di Carlo, notoriamente molto attento all'ambiente.

    Sulla bara di Elisabetta un biglietto e i fiori di re Carlo
    © Gareth Cattermole/ AFP
    Feretro della regina Elisabetta

    Tagliati dai giardini di Buckingham Palace, Clarence House e Highgrove House - tutte case che la regina amava, l'ultima il 'buen retiro' del re nel Gloucershire - i fiori e il fogliame sono stati scelti per il loro simbolismo.

    Il mirto, un simbolo di matrimonio felice e duraturo come fu quello della regina con Filippo di Edimburgo, è stato tagliato da una pianta cresciuta da un rametto che era nel bouquet da sposa di Elisabetta II.

  • 12:37

    La folla a Hyde Park per salutare Elisabetta

    AGI - Tutti in piedi ad Hyde park. All'arrivo del feretro della regina Elisabetta II a Westminster, le migliaia e migliaia di persone che da ore attendono il funerale trasmesso nei maxi schermi allestiti nel parco di Londra si sono alzate in piedi per l'estremo omaggio alla sovrana.

    Le immagini degli arrivi della famiglia reale, della premier Liz Truss, dei grandi del mondo non aveva scaldato gli animi nel prato e a poche centinaia di metri da Buckingham palace.

    Ma quando il feretro è stato portato a spalla fuori da Westminster hall molte lacrime hanno solcato i volti di donne e uomini seduti sull'erba in un improvvisato pic nic. Poi la regina è entrata nell'abbazia che l'ha vista diventare prima moglie poi regina. E in un attimo una folla di migliaia di persone si è alzata in piedi, all'unisono, molti a capo chino.

    La folla a Hyde Park per salutare Elisabetta
    © Justin Tallis / AFP
    Hyde park, le persone seguono sui maxischermi i funerali della regina Elisabetta

    Alcuni minuti, poi la stanchezza ha avuto la meglio e tutti si sono riseduti. La cerimonia e il corteo che seguirà saranno lunghi e chi ha la fortuna di avere un fazzoletto di terra su cui sedersi ne approfitta e riposa un po'. Molti restano in piedi, sono quelli che, arrivati tardi, non hanno trovato altro che pochi centimetri di spazio per seguire il funerale del secolo

  • 12:17

    La commozione di Carlo III nel seguire il feretro della madre

    Re Carlo III è apparso visibilmente commosso all'ingresso dell'Abbazia di Westminster: il nuovo monarca si è asciugato furtivamente una lacrima prima di cominciare ad accompagnare il feretro nella processione che ha guidato il corteo fino all'altare centrale

  • 12:03

    Il feretro di Elisabetta II nell'Abbazia di Westminster

    Il corteo funebre che trasporta la bara della regina Elisabetta II è arrivato alla Porta Ovest dell'Abbazia di Westminster.

  • 11:54

    Al via la processione verso l'Abbazia di Westminster

    È partita la processione che, dal Palazzo di Westminsiter sta trasportando la bara di Elisabetta II, verso la vicina Abbazia dove si terrannno le esequie. Il feretro, che è posto su un carro militare trainato dai 142 marinai della Royal Navy, è coperto dallo stendardo reale, dal globo crucigero, simbolo del potere reale, e dalla corona imperiale.

  • 11:36

    Carlo III e Royal Family nell'Abbazia

    Il re Carlo III e il principe di Galles sono arrivati a Westminster Hall prima dei funerali di stato della defunta regina: seguiranno a piedi il corteo che trasporta il feretro. Intanto la Famiglia reale, guidata da Camilla e Kate, è entrata nell'Abbazia: con loro ci sono George e Charlotte, rispettivamente secondo e terzo nella linea di sucecssione.

  • 11:33

    Si apre varco Hyde park, salta 'aplomb' inglese

    "Waaaa run run". Il tradizionale aplomb inglese salta quando, una volta passati i cortei di auto dei vip, le strade vicino a Buckingham palace vengono riaperte e una folla di persone, ferme in silenzio in attesa, può sciamare verso Hyde park nella speranza di trovare ancora un posticino sul prato davanti ai maxi schermi che trasmettono in diretta il funerale di Elisabetta II. E' un attimo, si apre un varco e tutti corrono, si arrampicano sul muretto del parco, poi la disciplina ha di nuovo la meglio: tutti in fila con calma verso l'obiettivo. Hyde park corner è infatti la metà più ambita: qui terminerà il corteo che dopo la cerimonia portera' il feretro della regina lungo i viali della capitale che uniscono Westminster a Buckingham palace. 

  • 11:29

    Biden nell'Abbazia. Prima di lui dame di corte

    Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, accompagnato dalla moglie Jill, è arrivato all'Abbazia di Westminster per i funerali di Elisabetta II. Poco prima di lui erano entrate le dame di compagnia della regina, un gruppo di anziane, aristocratiche signore, molte delle quali sono state le fedeli amiche della monarca per decennni. 

    Biden nell'Abbazia. Prima di lui dame di corte
    © PHIL NOBLE / POOL / AFP 
    Il presidente Usa Joe Biden 
  • 11:19

    Bara su carro di 123 anni trainato da 98 marinai

    Tra pochi minuti, alle 11:44 ora locale, la bara della regina Elisabetta II lascerà il Palazzo di Westminster per essere portata alla vicina abbazia: sara' trasportata durante la processione su una carrozza che ha 123 anni, che sarà trainata non da cavalli ma da 98 marinai della Royal Navy, secondo una tradizione che risale al funerale della regina Vittoria.
    Dietro il corteo, cammineranno i membri della Famiglia reale. Ancora una volta sarà il re a guidare la famglia: Carlo III camminera' a fianco dei tre fratelli, la principessa Anna, il duca di York e il conte di Wessex; dietro al quartetto ci saranno i nipoti della regina, Peter Phillips, il duca di Sussex e il principe di Galles, seguiti dal genero del defunto monarca, il vice ammiraglio Sir Tim Laurence, dal duca di Gloucester, cugino della regina e da suo nipote, il conte di Snowdon. 

  • 11:13

    Migliaia lungo il Mall, chiusi punti di osservazione

    Migliaia di persone sono accalcate lungo The Mall, nel centro di Londra, il lungo viale dove passerà il feretro della regina Elisabetta II, molti accampati sin da ieri sera. Intanto le autorita' miunicipali hanno fatto sapere che tutte le aree di osservazione pubblica per il corteo funebre della regina sono piene. 

    Migliaia lungo il Mall, chiusi punti di osservazione
    © JUSTIN TALLIS / AFP 
    Folla per i funerali della regina Elisabetta II 
  • 11:08

    Centinaia di migliaia in fila per l'ultimo saluto

    Si stima che siano state centinaia di migliaia le persone che hanno fatto la fila, a volte anche per 25 ore di seguito e durante la notte, per passare davanti alla bara della Regina da quando è stata aperta la camera ardente mercoledì scorso per l'ultimo saluto pubblico. Le porte della cavernosa Westminster Hall del Parlamento britannico si chiuderanno alle 6.30 del mattino, prima che la bara venga trasferita sulla carrozza di Stato e trainata da membri della Royal Navy fino all'abbazia.

    Centinaia di migliaia in fila per l'ultimo saluto
    © AGI 
    La fila per i funerali di ELisabetta II 

    Dopo la funzione, Carlo e gli altri reali di alto rango seguiranno in processione, tra la folla silenziosa, il carro funebre in attesa e il viaggio finale verso Windsor. Per tutto il tempo, il Big Ben, la campana gigante in cima alla Elizabeth Tower, all'estremità del Parlamento, suonerà e i cannoni spareranno a intervalli di un minuto.

    Si prevede che un vasto pubblico televisivo seguirà i funerali in tutto il mondo e in diretta online, a riprova del fascino duraturo di colei che un tempo veniva descritta come "l'ultima monarca globale". A Windsor, la corona, la sfera e lo scettro saranno rimossi e collocati sull'altare.

    L'ufficiale più anziano della casa reale, il Lord Ciambellano, rompe simbolicamente la sua "bacchetta d'ordinanza" e la pone sulla pesante bara di quercia rivestita di piombo, drappeggiata con i colori della Regina, che viene quindi calata nella Volta Reale mentre uno zampognaro solitario suona un lamento. Una cerimonia di sepoltura privata avrà luogo nell'adiacente King George VI Memorial Chapel alle 18.30 locali (alle 19.30 in Italia). 

  • 11:04

    In 400.000 per l'ultimo saluto, attesa fino a 26 ore

    Sono state circa 400.000 (una trentina al minuto) le persone che in questi giorni hanno voluto rendere omaggio al feretro della regina Elisabetta II, sobbarcandosi anche fino a 26 ore di fila pur di entrare a Westminster hall per l'ultimo saluto alla sovrana. Il dato definitivo deve ancora essere annunciato, ma dalle autorita' comincia a filtrare la cifra record. 

    In 400.000 per l'ultimo saluto, attesa fino a 26 ore
    © Agi 
    Nelle strade di Londra per i funeali di Elisabetta 
  • 10:57

    Cappellini e tight, l'aristocrazia a Westminster

    Cappellini di ogni foggia, alcuni con veletta, tutti rigorosamente scuri, abito da giorno per gli uomini, molti in tight. L'aristocrazia britannnica sta arrivando ai funerali della regina Elisabetta II con tutti i segni di riconoscimento. Le donne della Famiglia reale sono obbligate a indossare un cappellino o un fascinator, e magari anche un velo di pizzo nero.
    Jacob Rees-Mogg indossa un cappello a cilindro: il ministro Tory, che ha scritto un libro sull'era vittoriana, era in rigoroso tight, con una cravatta nera, un gilet, una giacca e un paio di graziosi pantaloni grigi gessati. Sono gia' arrivati Carole e Michael Middleton, genitori di Kate, la principessa del Galles, e Tom Parker Bowles, il figlio di primo letto di Camilla, ora regina consorte.

  • 10:45

    Big Ben suona 96 rintocchi (uno per ogni anno vita della regina Elisabetta)

    La campana del Big Ben, forse la più famosa in tutto il mondo, ha iniziato a suonare: i rintocchi saranno una volta al minuto per 96 minuti fino a quando, alle 11:00 ora locale (mezzogiorno in Italia) comincerà il funerale di Stato della defunta regina Elisabetta II. I rintocchi sono uno per ogni anno della sua vita.
    Il Big Ben è la campana più grande della torre dell'orologio St. Stephen del palazzo di Westminster, a Londra. Il martello della campana è coperto da uno spesso cuscinetto di pelle per attutire i suoi colpi e acquisire un tono più cupo

  • 10:43

    A Londra attese 2 milioni di persone

    Saranno due milioni almeno le persone che, nelle strade di Londra, si prevede che assisteranno ai funerali della regina Elisabetta II: gente che è già arrivata, in tanti casi ha dormito all'aperto e ha utilizzato qualcuno dei 250 treni in più che sono stati messi a disposizione per gli arrivi.

    A Londra attese 2 milioni di persone
    © AGI 
    In coda per i funerali di Elisabetta II 

    Circa 10mila gli agenti di polizia che saranno in servizio tra Londra e Windsor (anche al castello c'è già folla). La rete trasporti si è detta pronta per la "sfida più grande di sempre" ma le stazioni della metropolitana di Westminster, St James's Park e Hyde Park Corner rimarranno chiuse, e la gente è stata invitata a camminare per alleviare la congestione. Molti autobus saranno deviati e si prevede un traffico intenso nelle strade di Londra. 

  • 10:40

    'The Beast' del presidente Usa troppo grande, bloccata nel traffico

    Doveva filare liscia e silenziosa nel traffico cittadino, come al solito; e invece 'The Beast', come viene chiamata la limousine blindata del presidente Usa, Joe Biden, è rimasta per lunghi secondi bloccata nel traffico londinese, a Marble Arch, congestionato per le presenze dovute al funerale della regina Elisabetta II.
    Mentre gli altri leader mondiali stanno arrivando in pullman all'abbazia di Westminster, Biden e' stato autorizzato a utilizzare la mastodontica auto, che è arrivata già da diversi giorni a Londra. 

  • 10:30

    Mattarella e Laura, in nero, verso Westminster

    Abito nero per Sergio Mattarella, tailleur nero per la figlia Laura. Il presidente della Repubblica ha lasciato l'hotel nel quale ha soggiornato ieri a Londra per raggiungere il check point allestito per i capi di Stato e i re e dirigersi da qui, rigorosamente in pulmino, all'Abbazia di Westminster dove si terranno i funerali della regina Elisabetta II. Alcuni dei 2mila ospiti sono già cominciati ad arrivare all'Abbazia, più di due ore prima dall'inizio.

    Mattarella e Laura, in nero, verso Westminster
    © Marco BERTORELLO / AFP 
    Il presidente Sergio Mattarella e la figlia Laura 

    Con Mattarella c'è la figlia Laura, che lo ha accompagnato anche ieri al ricevimento offerto da Carlo III a Buckingham Palace alla vigilia delle esequie. Completo nero e camicia bianca per il presidente, tailleur nero con accessori (scarpe borsetta e cappellino) dello stesso colore. Unico dettaglio chiaro per la signora Mattarella: un filo di perle, unico gioiello considerato appropriato a un funerale dal bon ton internazionale.

  • 09:43

    I leader al check point, pronti per Westminster hall

    Capi di Stato, reali e dignitari stanno già arrivando al check point allestito al Royal hospital Chelsea per partecipare al funerale della regina Elisabetta II. Circa cinquecento tra leader mondiali e consorti saranno 'impacchettati' nella prossima ora e mezzo in pullman collettivi che li porteranno a Westminster. Alle 11 (le 12 in Italia) comincerà quello che viene ormai definito "l'addio finale", a undici giorni dalla morte della sovrana.

    I leader al check point, pronti per Westminster hall
    © AGI
    Laura Mattarella si avvia a Westmister
  • 09:12

    Aperta l'Abbazia di Westminster agli invitati ai funerali

    Le porte dell'Abbazia di Westminster a Londra sono state aperte alle 8:00 (le 9:00 in Italia) per l'arrivo degli oltre 2.000 ospiti che parteciperanno ai funerali di Stato della regina Elisabetta II. 

  • 07:53

    La camera ardente chiusa al pubblico

    La camera ardente con il feretro di Elisabetta II è stata chiusa al pubblico. Alle 11 (le 12 in Italia) il via ai funerali.

  • 07:44

    George e Charlotte, è stata una decisione collettiva della famiglia nella notte

    A quanto pare è stata una 'decisione collettiva' della famiglia presa nella notte. I bambini probabilmente saranno in nell'auto con la madre e la regina consorte Camilla e poi entreranno a piedi nel corteo funebre all'interno dell'Abbazia. Si sapeva che la famiglia stava valutando la possibile presenza di Giorgio ma null'altro.

  • 07:36

    I principi George e Charlotte presenti ai funerali

    Ci saranno anche i principi George e la principessa Charlotte, i figli di Kate e Williams, ai funerali di Elisabetta II. Non dovrebbero partecipare alle esequie ma cammineranno dietro ai genitori quando entreranno nell'abbazia di Westminster nella processione dietro al feretro della regina. Lo anticipa la stampa britannica, sciogliendo un nodo di cui si era parlato nelle ultime e ore, ovvero la presenza dei principi, secondo e terza nella linea di successione al trono, ai funerali della bisnonna, che i piccoli chiamavano 'gan gan'. Si calcola che George, 9 anni e Charlotte, 7, che porta il nome del nonno dieventato re, saranno le presenza più giovane ad un evento di tale importanza della famiglia reale.

  • 01:55

    La Royal Family pubblica una foto della Regina sorridente

    "In occasione del funerale di Sua Maestà la Regina, è stata diffusa una nuova fotografia. La foto è stata scattata in occasione del Giubileo di platino di Sua Maestà, il primo monarca britannico a raggiungere questo traguardo. Domani milioni di persone si riuniranno per commemorare la sua straordinaria vita". Lo scrive sui social network la famiglia reale inglese in un post in cui viene pubblicata una fotografia della regina Elisabetta II sorridente.