agi live
La Nasa ha annullato di nuovo il Lancio di Artemis verso la Luna

La Nasa ha annullato di nuovo il Lancio di Artemis verso la Luna

Dopo aver superato le difficoltà registrate nel tentativo del 29 agosto scorso il nuovo lancio, che era in programma per le 20,17 ora italiana di oggi, è stato poi annullato a causa di una perdita di carburante

spazio nasa lancia artemis astronauti luna

© Eva Marie UZCATEGUI / AFP

 
- La missione Artemis

AGI -  Il lancio da Cape Canaveral (in Florida) della missione senza pilota verso la Luna, Artemis I, previsto per oggi, nella serata italiana, è stato annullato: tecnici e ingegneri non sono infatti riusciti a fermare la perdita rilevata nel condotto per rifornire di carburante il razzo SLS.

Il prossimo tentativo di lanciare la missione Artemis 1 senza pilota verso la Luna potrebbe avvenire ad ottobre, se gli ingegneri decidessero di rimuovere il razzo e la sonda dalla rampa di lancio per eliminare le cause della perdita di carburante. Lo ha ha fatto capire l'amministratore della Nasa, Bill Nelson.

Si tratta del secondo rinvio per motivi tecnici della missione, missione che segna l'inizio della corsa per una futura colonizzazione del satellite della Terra.

Il direttore delle operazioni ha annullato il lancio di Artemis I, circa due ore e 28 minuti prima dell'apertura della finestra per il decollo del razzo SLS, con la navicella Orion in testa.

Secondo il calendario della missione, la prossima finestra per il lancio si apre lunedì 5 settembre, giorno festivo perché è il Labor Day negli Stati Uniti.

"Le squadre hanno trovato una perdita di idrogeno liquido durante il caricamento del propellente nello stadio centrale del razzo Space Launch System (SLS)", ha spiegato la Nasa. I tentativi "molteplici" di sanare la perdita non sono riusciti.

L'obiettivo di Artemis I è testare le capacità del potente razzo SLS (Space Launch System), alto 98 metri (322 piedi), e della sonda Orion, che puo' ospitare quattro astronauti. Come accaduto il 29 agosto, quando un primo tentativo dovette essere annullato a causa di un guasto a uno dei quattro motori RS-25 del potente razzo, la cosiddetta Space Coast, la regione in cui si trova il centro spaziale situato sulla costa della Florida, oggi era pieno di visitatori desiderosi di assistere al lancio, che sono rimasti delusi.

Il razzo SLS da 4,1 miliardi di dollari portera' la navicella spaziale Orion nello spazio per una missione di 37 giorni, 23 ore e 53 minuti in orbita attorno alla Luna. L'obiettivo di Artemis 1 è testare lo scudo termico della sonda, Orion, la più grande mai costruita: al suo ritorno nell'atmosfera terrestre, dovra' sopportare una velocità di 40.000 km/h e una temperatura equivalente alla metà di quella registrata sulla superficie del sole.

La sonda dovrebbe percorrere circa 2,1 milioni di chilometri prima di cadere nell'Oceano Pacifico, a ovest di San Diego, in California.

Con questa missione, la Nasa punta a rinnovare il suo impegno nell'esplorazione umana a distanza, poiché la Luna è 1.000 volte piu' lontana della Stazione Spaziale Internazionale. La Nasa sta infatti cercando di stabilire una presenza umana duratura sulla Luna, in modo da farne un trampolino di lancio per un viaggio su Marte.

Il nome Artemis fu scelto per evocare una figura femminile, la dea sorella gemella del dio greco Apollo, in contrappunto al programma spaziale che porto' l'uomo sulla Luna con quel nome.

Ma Apollo trasportò sulla superficie lunare, tra il 1969 e il 1972, solo uomini bianchi e ora la Nasa vuole che la prima donna e la prima persona di colore raggiungano il satellite terrestre. Il piano dell'agenzia statunitense e' di costruire una stazione spaziale in orbita lunare, chiamata Gateway, e una base sulla superficie della Luna.

"Il team di gestione della missione si incontrerà stasera. Studieranno la situazione e vedranno se ora c'è un'opportunità (per un lancio) o se devono tornare all'officina di assemblaggio. Se prendono una decisione del genere, il lancio sara' a ottobre", ha spiegato l'amministratore della Nasa, Bill Nelson.

"Andremo quando sarà pronto e non andremo fino ad allora", ha aggiunto.

La Nasa ha attualmente una finestra di 90 minuti per lanciare Artemis 1 lunedì, decollo previsto alle 22:12 GMT.

Se l'agenzia non prova a lanciare la missione lunedì, potrebbe provare martedì (6 settembre), ma la finestra di lancio è ridotta, solo 24 minuti. Un lancio di martedì, se tentato, avverrebbe alle 22:57 GMT. Al momento comunque non è stato ancora deciso nulla. 

  • 17:31

    La Nasa annulla il lancio di Artemis, ci riprova lunedì 5/09

     Il direttore delle operazioni di lancio della Nasa ha cancellato il lancio Artemis dopo tre tentativi falliti di riparare una perdita di idrogeno liquido che aveva interrotto il rifornimento. Il prossimo tentativo sarà effettuato lunedì 5 settembre.

  • 17:15

    Ritardato il lancio verso la Luna per una perdita di carburante

    Gli ultimi preparativi per il lancio del nuovo mega-razzo della Nasa verso la Luna sono stati ritardati a causa di una perdita di carburante, rilevata poche ore prima del decollo della missione che dovrebbe lanciare il programma Artemis per il ritorno dell'uomo sulla Luna.
    Il decollo previsto per le 14:17 ora locale dal Kennedy Space Center in Florida avverrà con fino a due ore di ritardo. Poco prima delle 6:00 ora locale, il direttore del lancio Charlie Blackwell-Thompson ha dato il via libera per iniziare a riempire i serbatoi del razzo con combustibile criogenico, per un totale di circa tre milioni di litri di idrogeno e ossigeno liquido ultra-freddo. 

    Ma poco più di un'ora dopo, è stata rilevata una perdita ai piedi del razzo, al livello del tubo attraverso il quale l'idrogeno passa verso il serbatoio. Il flusso è stato interrotto mentre i team cercavano una soluzione. La Nasa non ha detto immediatamente quanto questo problema potrebbe o meno influenzare il tempo di decollo.
    Lunedì, durante un primo tentativo, il lancio era stato annullato all'ultimo momento a causa di problemi tecnici, in particolare sul raffreddamento dei motori. In caso di nuovo impedimento nella giornata di sabato, il decollo potrebbe eventualmente essere riprogrammato a lunedi' o a martedi'.

  • 15:54

    Sui social le immagini della Nasa sulle operazioni di lancio

    AGI - La Nasa pubblica un video con le operazioni di rifornimento del razzo. Sul profilo Twitter e sul canale Youtube è possibile seguire le varie fasi di preparazione al lancio, che al momento è stato ritardato per un problema proprio al rifornimento. 

  • 15:42

    C'è una perdita di carburante e il lancio di Artemis è ritardato

    AGI - Gli ultimi preparativi per il lancio del nuovo mega-razzo della Nasa verso la Luna sono stati ritardati a causa di una perdita di carburante, rilevata poche ore prima del decollo della missione che dovrebbe lanciare il programma Artemis per il ritorno dell'uomo sulla Luna. 

    Il decollo previsto per le 14:17 ora locale dal Kennedy Space Center in Florida avverrà con fino a due ore di ritardo. Poco prima delle 6:00 ora locale, il direttore del lancio Charlie Blackwell-Thompson ha dato il via libera per iniziare a riempire i serbatoi del razzo con combustibile criogenico, per un totale di circa tre milioni di litri di idrogeno e ossigeno liquido ultra-freddo. 

    C'è una perdita di carburante e il lancio di Artemis è ritardato
    © Paul Hennessy / AGENZIA ANADOLU / Agenzia Anadolu tramite AFP 

     Ma poco più di un'ora dopo, è stata rilevata una perdita ai piedi del razzo, al livello del tubo attraverso il quale l'idrogeno passa verso il serbatoio. Il flusso è stato interrotto mentre i team cercavano una soluzione.

    La Nasa non ha detto immediatamente quanto questo problema potrebbe o meno influenzare il tempo di decollo. Lunedì, durante un primo tentativo, il lancio era stato annullato all'ultimo momento a causa di problemi tecnici, in particolare sul raffreddamento dei motori. In caso di nuovo impedimento nella giornata di sabato, il decollo potrebbe eventualmente essere riprogrammato a lunedi' o a martedi'.

  • 15:36

    Al via caricamento propellente per lancio Artemis 1

    AGI - La Nasa ha avviato il caricamento del propellente sul razzo Space Launch System (Sls) in vista della missione senza equipaggio Artemis 1 verso la Luna. Il lancio è in programma questa sera a Cape Canaveral alle 20,17 ora italiana, dopo il rinvio di lunedì scorso per il problema di raffreddamento di uno dei quattro motori del gigantesco Space Launch System. 

    Dopo il via libera del direttore di lancio, Charlie Blackwell-Thompson, è stato avviato il caricamento nello stadio centrale e in quello superiore del razzo dell'idrogeno liquido a temperature bassissime, attraverso i condotti appositamente raffreddati. In totale sono 3,4 milioni i litri di propellente, fra idrogeno liquido e ossigeno liquido

    Era stato infatti proprio un problema in questa fase che il 29 agosto aveva costretto a sospendere il conto alla rovescia, anche se poi è emerso che risultava una temperatura troppo alta del propellente a causa di un sensore difettoso. Il viaggio di Artemis 1, di oltre due milioni di chilometri, durerà in tutto 42 giorni, tre ore e 20 minuti, ben più dei 10 giorni standard programmati per le prossime due missioni con equipaggio.

    La navicella Orion rimarrà nello spazio più di qualsiasi altra astronave per il trasporto umano abbia mai fatto senza attraccare a una stazione e questo periodo offrirò alla Nasa e ai suoi partner la possibilità di identificare eventuali problemi da affrontare nel primo volo 'abitato' (Artemis 2), previsto entro la fine del 2024. 

    Spinto dai motori Rs-25 e dai due booster laterali a cinque segmenti (uno in più rispetto a quelli dello shuttle), lo Space Launch System raggiungerà il periodo di massima sollecitazione aerodinamica 90 secondi dopo il lancio. Due minuti e 12 secondi dopo il lift-off, i propulsori laterali si separeranno, mentre il primo stadio e gli Rs-25 esauriranno il propellente in circa otto minuti (8 minuti e 4 secondi).