agi live
A Pechino, 29 casi in 24 ore, aumentano focolai di Covid e il rischio-lockdown

A Pechino, 29 casi in 24 ore, aumentano focolai di Covid e il rischio-lockdown

Nonostante le proteste a Shanghai il governo cinese non retrocede dalla linea dura per il contenimento della pandemia

Covid Pechino aumentano focolai

© NOEL CELIS / AFP
-

AGI - Pechino, registra 29 casi di contagio da Covid-19 nelle ultime 24 ore, alle 16 di oggi, le 10 del mattino in Italia, e l'emergere di due nuovi focolai ricondotti ad assembramenti. Lo rendono noto le autorità sanitarie locali.

Dal 22 aprile, sono 70 i casi di persone positive al Covid-19 di Pechino, in gran parte (46) localizzati nel distretto di Chaoyang, sul versante est della città, uno dei più grandi e popolati della capitale cinese.

"La distribuzione delle persone contagiate e dei luoghi coinvolti si è ampliata", si legge in una nota che cita la vice direttrice del Centro per il Controllo e la prevenzione delle Malattie di Pechino, Pang Xinghuo, e "oltre ai focolai precedentemente segnalati nelle scuole e nelle famiglie, sono stati aggiunti due nuovi focolai causati da assembramenti".

L'aumento dei contagi nella capitale cinese ha provocato timori di un lockdown simile a quello in atto da settimane a Shanghai dove milioni di persone sono bloccate in casa con grosse difficoltà nell'approvvigionamento di cibo e generi di prima necessità.

Nonostante le forti proteste contro il lockdown nelle metropoli finanziaria, il governo cinese non intende retrocedere rispetto alla linea dura di contenimento del virus, e anche oggi, tramite il portavoce del ministero degli Esteri, Wang Wenbin, ha sottolineato che "non cederemo e bloccheremo l'avanzata della variante Omicron".