Nuova incursione di velivoli cinesi nello spazio aereo di Taiwan

Nuova incursione di velivoli cinesi nello spazio aereo di Taiwan

Tredici aerei militari hanno violato lo spazio aereo di Difesa dell'isola, mentre a Roma erano in corso i colloqui tra il direttore della Commissione Affari Esteri del Partito Comunista Cinese, Yang Jiechi e il consigliere per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, Jake Sullivan

taiwan nuova incursione velivoli cinesi

© Stringer / Imaginechina / Afp 
- Un Caccia cinese 

AGI - Nuova incursione della Cina nei cieli di Taiwan. Tredici aerei militari hanno violato lo spazio aereo di Difesa dell'isola, mentre a Roma erano in corso i colloqui tra il direttore della Commissione Affari Esteri del Partito Comunista Cinese, Yang Jiechi, il diplomatico di più alto livello di Pechino, e il consigliere per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, Jake Sullivan.

Secondo i dati del Ministero della Difesa di Taipei, a violare lo spazio aereo di Difesa di Taiwan sono stati cinque caccia J-16 e sette caccia J-10, oltre a un Y-8, impiegato per il trasporto tattico.

In risposta all'incursione - una delle più alte per numero di velivoli coinvolti dal 23 gennaio scorso, quando furono 39 gli aerei militari cinesi a violare lo spazio aereo di Difesa dell'isola - Taiwan ha lanciato l'avvertimento e spiegato i propri missili per "monitorare le attivita'" di Pechino.

La Cina rivendica la sovranità su Taiwan e non intende rinunciare alla "riunificazione" dell'isola con la Repubblica Popolare Cinese: la questione di Taiwan rimane il nodo più difficile da sciogliere nei rapporti con gli Stati Uniti, e Pechino si oppone a ogni forma di contatto ufficiale tra funzionari di Washington e le autorità di Taipei.