In Colombia gli ippopotami di Pablo Escobar sono diventati 'specie invasiva'

In Colombia gli ippopotami di Pablo Escobar sono diventati 'specie invasiva'

Uno studio ha mostrato i rischi ambientali causati dall'invasione di questa specie negli ecosistemi strategici, rischi che hanno un impatto anche su alcune specie locali come il lamantino

ippopotami di pablo escobar specie invasiva

© RAUL ARBOLEDA / AFP - Ippopotami di Pablo Escobar, Colombia

AGI - Le autorità colombiane hanno deciso di inserire gli ippopotami, una specie non autoctona portata nel Paese dal narcotrafficante Pablo Escobar, nell'elenco delle specie invasive. Uno studio infatti ha mostrato i rischi ambientali causati dall'invasione di questa specie negli ecosistemi strategici, rischi che hanno un impatto anche su alcune specie locali come il lamantino.

Pablo Escobar importò quattro ippopotami, tre femmine e un maschio, da uno zoo degli Stati Uniti nel 1981: entrarono per far parte della collezione di animali esotici nella sua Hacienda Napoles ma ora si sono riprodotti senza controllo. La decisione annunciata dal ministero dell'Ambiente è il primo passo per definire azioni concrete per far fronte alla situazione.