La pandemia ha fatto esplodere le vendite delle iniezioni di botox negli Usa

La pandemia ha fatto esplodere le vendite delle iniezioni di botox negli Usa

Il mercato della tossina botulinica anti-rughe ha superato il miliardo di dollari nei primi nove mesi 2021, quasi il doppio rispetto ai 600 milioni registrati nello stesso arco di tempo del 2020

pandemia esplosione vendite iniezioni botox

Botox

AGI - La pandemia ha ridotto negli Stati Uniti il numero delle persone che hanno fatto ricorso alla cosmesi e ai trattamenti della pelle, e favorito la vendita di iniezioni di Botox per ringiovanire. La vendita della tossina botulinica anti-rughe ha superato il miliardo di dollari nei primi nove mesi 2021, quasi il doppio rispetto ai 600 milioni registrati nello stesso arco di tempo del 2020.

Lo riporta Axios, che cita i dati di AbbVie, società che ha acquistato la compagnia produttrice di Botox. La Cina e' il secondo mercato mondiale dopo gli Stati Uniti, con vendite per 579 milioni nei primi nove mesi.  In media ogni persona ha speso circa 466 dollari per un trattamento completo, che va dalla fronte alla correzione delle cosiddette 'zampe di gallina' ai lati degli occhi.