Esplode castello gonfiabile in Australia, muoiono 4 bambini

Esplode castello gonfiabile in Australia, muoiono 4 bambini

Feriti altri quattro piccoli. L'incidente durante una festa di fine anno in una scuola in Tasmania

australia esplode castello gonfiabile bambini morti

Polizia australiana

AGI - Quattro bambini sono rimasti uccisi e molti altri gravemente feriti nell'esplosione di un castello gonfiabile, durante una festa di fine anno in Australia. "Purtroppo, possiamo confermare che quattro bambini sono morti, altri quattro sono in condizioni critiche e uno in condizioni gravi", ha riferito la polizia dello Stato della Tasmania spiegando che i bambini sono caduti da un'altezza di circa 10 metri.

L'incidente, secondo la ricostruzione della polizia, è stato causato da una raffica di vento, e ha sconvolto la festa di fine anno di una scuola elementare a Devonport, in Tasmania. Stando alle autorità, i bambini sono caduti da un'altezza di circa 10 metri.

Non è stata ancora resa nota l'età esatta delle piccole vittime, due bambini e due bambine. Il comandante di polizia della Tasmania, Debbie Williams, ha definito la scena "molto angosciante". "Sembra che una raffica di vento abbia causato il sollevamento del castello in aria", ha detto ai giornalisti Williams fuori dalla Hillcrest Primary School.

Dal canto suo, il premier australiano Scott Morrison ha parlato di un incidente "straziante". "I bambini erano fuori per una giornata di divertimento che si è trasformata in una tragedia orribile. Si spezza il cuore".

Quello della Tasmania non è il primo incidente mortale che ha interessato giochi gonfiabili. Nel 2019 in Cina, ricorda la Bbc, due bambini sono morti e altri 20 feriti in un episodio simile a quello accaduto ieri in Australia.

L'anno prima, una ragazza era morta nel Regno Unito, dopo essere precipitata da un castello gonfiabile esploso sulla spiaggia di Norfolk. Nel marzo 2016, invece un altro gonfiabile era saltato in aria con dentro un bimbo di sette anni, in Inghilterra; in relazione all'incidente erano stati arrestati due dipendenti del parco gioco, accusati di omicidio colposo per grave negligenza.