Com'è andato il vertice bilaterale tra Erdogan e Biden al G20

Com'è andato il vertice bilaterale tra Erdogan e Biden al G20

Il presidente Usa ha espresso apprezzamento per il contributo quasi ventennale di Ankara alla missione Nato in Afghanistan. I due leader hanno discusso il processo politico in Siria, la consegna di aiuti umanitari alla popolazione afghana bisognosa, le elezioni in Libia, la situazione nel Mediterraneo orientale 

g20 bilaterale bide erdogan

© MURAT CETIN MUHURDAR / TURKISH PRESIDENTIAL PRESS SERVICE / AFP - Presidente americano, Joe Biden, e l'omologo turco, Erdogan

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, nel suo vertice bilaterale a margine dei lavori del G20 con l'omologo turco, Recep Tayyip Erdogan, ha sottolineato il suo desiderio di "mantenere relazioni costruttive, espandere le aree di cooperazione e gestire in modo efficace le divergenze" con Ankara. Lo riferisce la Casa Bianca.

Biden ha espresso apprezzamento per il contributo quasi ventennale di Ankara alla missione Nato in Afghanistan. I due leader hanno discusso il processo politico in Siria, la consegna di aiuti umanitari alla popolazione afghana bisognosa, le elezioni in Libia, la situazione nel Mediterraneo orientale e gli sforzi diplomatici nel Caucaso meridionale. Biden ha riaffermato la partnership tra i due Paesi nel campo della difesa e l'importanza della Turchia come alleato nella Nato. 

Preoccupazione per i S-400 russi

Biden, nel vertice bilaterale, ha espresso la preoccupazione di Washington per il possesso del sistema di difesa antiaerea russo S-400, acquistato da Ankara. Lo riferisce la Casa Bianca.

L'acquisto delle batterie missilistiche russe ha causato l'esclusione della Turchia dal programma di jet di nuova generazione F-35. Nel colloquio con Erdogan, Biden ha inoltre sottolineato l'importanza, per la pace e la prosperità, delle istituzioni democratiche robuste, del rispetto per i diritti umani e dello stato di diritto.

La versione di Istanbul

Per la Turchia il vertice si è svolto in una "atmosfera positiva" nella quale è stata sottolineata la "partnership strategica" tra Washington e Ankara. Lo riferisce una nota della presidenza turca. "Sono state discusse le relazioni bilaterali e questioni regionali", prosegue la nota, "i due leader hanno manifestato la volonta' congiunta di rafforzare e sviluppare ulteriormente le relazioni congiunte tra Turchia e Usa e hanno concordato di stabilire un meccanismo congiunto in questa direzione".

"Durante l'incontro sono stati discussi i passi reciproci da intraprendere in linea con la prospettiva comune di aumentare i volumi di scambio bilaterali ed e' stata enfatizzata l'alleanza nella Nato e la partnership strategica", continua la presidenza turca, secondo la quale i due leader hanno inoltre espresso "soddisfazione per le iniziative reciproche intraprese in materia di cambiamento climatico".