Cosa si aspettano gli elettori dal voto in Germania

Cosa si aspettano gli elettori dal voto in Germania

A Steglitz, quartiere residenziale della storica Berlino Ovest, dove tradizionalmente prevale un elettorato conservatore, un elettore amante dell'Italia, il cinquantenne Dietmar, spiega all'AGI che non si aspetta, almeno nella sua zona, un'inversione di tendenza,

cosa aspettano elettori voto germania

AGI - A Berlino si vota affrontando lunghe file ai seggi: gli elettori della città stato da 3,6 milioni di abitanti non votano solo per il rinnovo del Bundestag, ma anche per quello dell'Assemblea legislativa monocamerale, e quindi, indirettamente come per il prossimo cancelliere, anche per il prossimo sindaco della città.

Devono anche votare per le rispettive assemblee distrettuali (in tutto, nella capitale, sono una dozzina) e ancora per un referendum che punta ad aumentare l'offerta di alloggi in città, affrontando una cronica penuria che rende i prezzi proibitivi, rendendo pubblici alcuni edifici sottoutilizzati dai proprietari, grandi imprese immobiliari private.

Devono quindi compilare 5 diverse schede, visto che solo per il Bundestag il sistema misto prevede due diversi voti. Assieme a un'elevata affluenza alle urne, questo moltiplicarsi di voti rallenta le procedure di voto creando le file, che sono comunque ordinate e accettate con pazienza in una bella giornata di sole quasi estivo. "Questa volta il voto è troppo importante per scoraggiarsi", ha detto all'AGI in un inglese impeccabile una giovane elettrice in attesa fuori da un seggio di Mitte.

A Steglitz, quartiere residenziale della storica Berlino Ovest, dove tradizionalmente prevale un elettorato conservatore, un elettore amante dell'Italia, il cinquantenne Dietmar, spiega all'AGI che non si aspetta, almeno nella sua zona, un'inversione di tendenza, ma la prevede invece a livello nazionale. "Cdu e Spd governano da tanto tempo ma penso che un governo a guida Spd in una nuova coalizione con Verdi e Fpd sarebbe qualcosa di nuovo", dice in italiano mentre aspetta di votare al suo seggio di Steglitz, a sud del centro città. "Credo che in questo quartiere la maggioranza non cambierà, ma a Berlino e in Germania credo di sì e se Spd vincerà, anche se ha governato per tanti anni con Cdu, stavolta qualcosa può cambiare".

Qualche polemica, fra gli elettori in attesa di entrare nei seggi, per la coincidenza con la maratona che ha paralizzato il centro della citta'. "Di solito la maratona e' una bella festa - ha detto un anziano signore che preferisce non essere citato - ma oggi complica la vita agli elettori di Berlino e poi non sono sicuro che fosse gia' il caso di mettere insieme migliaia di persone mentre siamo ancora cosi' attenti alla diffusione del coronavirus". La maratona di Berlino, dopo la cancellazione dell'anno scorso, ha visto partecipare 25 mila persone provenienti da tutto il mondo; la corsa si conclude alla Porta di Brandeburgo dopo aver percorso gli ultimi chilometri lungo la storica Unter den Linden.