L'ira di Parigi per il patto anti-Cina: "Negoziati Ue-Australia arenati"

L'ira di Parigi per il patto anti-Cina: "Negoziati Ue-Australia arenati"

Secondo il sottosegretario agli Affari europei, Clement Beaune, Bruxelles farà fatica a proseguire i colloqui dopo "una simile violazione della fiducia". Lo scontro tra Parigi e Canberra è nato dopo la cancellazione di una commessa multi-miliardaria di sottomarini nucleari

ira parigi patto anti cina negoziati ue

©
XOSE BOUZAS / HANS LUCAS VIA AFP - Il sottosegretario agli Affari europei, Clement Beaune

AGI - I negoziati commerciali Ue-Australia rischiano di naufragare alla luce dello scontro diplomatico di Parigi con Canberra dopo la cancellazione di una commessa multi-miliardaria di sottomarini nucleari. Lo riferisce Politico, dopo aver parlato con il sottosegretario agli Affari europei di parigi, Clement Beaune, secondo il quale Bruxelles farà fatica a proseguire i colloqui dopo una simile violazione della fiducia.

"Mantenere la parola data è condizione per la fiducia tra le democrazie e tra gli alleati. Quindi è impensabile andare avanti sui negoziati commerciali come se nulla fosse successo con un Paese in cui non ci fidiamo più", ha sottolineato Beaune.

"Una pugnalata alla schiena"

La Francia ha denunciato la decisione australiana come una "pugnalata alla schiena" e ha richiamato in patria gli ambasciatori in Usa e Australia. Finora ci sono stati 11 round di negoziati con Canberra e Australia sperava di concludere un'intesa prima della fine dell'anno.

Anche la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in un'intervista alla Cnn si è schierata con Parigi. "La Francia è stata trattata dall'Australia in modo inaccettabile", ha sentenziato.