Bolsonaro riappare intubato: "Torno presto"

Bolsonaro riappare intubato: "Torno presto"

Il presidente brasiliano potrebbe essere operato a causa di un'occlusione intestinale, probabile conseguenza dell'attentato del 2018, quando fu accoltellato all'addome durante la campagna elettorale

bolsonaro ricoverato singhiozzo brasile operato

© Facebook - Jair Bolsonaro

AGI - Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, ricoverato per un'occlusione intestinale, ha pubblicato sulle reti sociali una foto che lo ritrae intubato nel letto dell'ospedale di San Paolo dove si sta valutando se operarlo d'urgenza. Ricoverato a Brasilia mercoledì scorso per accertare le cause di un singhiozzo cronico che lo tormentava da giorni, il presidente brasiliano è poi stato trasferito a San Paolo in seguito alla scoperta dell'occlusione, probabile conseguenza della coltellata all'addome ricevuta da Bolsonaro nel 2018 durante la campagna elettorale.
"Torneremo presto, se Dio vuole, il Brasile è nostro!", ha scritto Bolsonaro su Twitter.

Su Facebook il presidente brasiliano ha parlato invece di "un'altra sfida, conseguenza del tentato omicidio commesso da un ex affiliato al Partito Socialismo e Libertà, braccio sinistro del Partito dei Lavoratori, per impedire la vittoria di milioni di brasiliani che desideravano cambiamenti per il Brasile; un attacco crudele non solo contro di me, ma contro la nostra democrazia".

"Dio ci ha dato una nuova opportunità. Un'occasione per mettere finalmente il Brasile sulla strada della prosperità. E anche con tutte le avversità, anche con una pandemia che ha portato via molto dai nostri fratelli in Brasile e nel mondo, continuiamo a seguire questa strada", ha proseguito Bolsonaro, "ringrazio tutti per il sostegno e le preghiere. Questo è ciò che ci spinge ad andare avanti e affrontare tutto quello che serve per tirare fuori il Paese dalla corruzione, dall'inversione dei valori, dalla criminalità organizzata, e per garantire e proteggere la libertà del nostro popolo".