Russia, 697 morti per Covid-19, record per quinto giorno di seguito

Russia, 697 morti per Covid-19, record per quinto giorno di seguito

A Mosca si registra il principale focolaio dell'epidemia. Ma in tutto il Paese vi è una forte diffidenza nei confronti dei vaccini, nonostante il presidente Vladimir Putin abbia ripetuto anche di recente che sono "l'unica via d'uscita"

Covid Russia record

 Vladimir Putin

AGI -  Alle prese con la variante Delta, la Russia ha registrato un nuovo record di morti di Covid per il quinto giorno consecutivo: sono stati 697 nelle ultime 24 ore, rendono noto le autorità sanitarie. I nuovi casi nelle ultime 24 ore sono invece stati 24.439, ovvero il numero più alto da metà gennaio, quando il Paese stava uscendo dalla seconda ondata. 

La capitale Mosca, dove si trova il principale focolaio dell'epidemia, ha registrato 116 morti. Al momento sono vaccinati solo 23,6 milioni di russi su un totale di 146 milioni, ovvero il 16% della popolazione. In diverse regioni, fra cui quella di Mosca, le autorità hanno preso misure per incitare le persone a vaccinarsi.

Per contrastare la variante Delta, Mosca ha anche lanciato una campagna per un terzo richiamo del vaccino per coloro che hanno ricevuto le prime due dosi oltre sei mesi fa. Mercoledì il presidente Vladimir Putin ha esortato i suoi concittadini ad "ascoltare gli esperti" e non le voci che circolano sul Covid.

Nel Paese vi è infatti una forte diffidenza nei confronti dei vaccini.