La Corte Suprema di New York ha sospeso la licenza di avvocato a Rudolph Giuliani 

La Corte Suprema di New York ha sospeso la licenza di avvocato a Rudolph Giuliani 

Secondo i giudici l'ex sindaco della Grande Mela ha rappresentato una "minaccia al pubblico interesse” nel sostenere le “false accuse” del suo cliente, l’ex presidente Donald Trump

usa brogli giuliani

Rudolph Giuliani 

AGI - Sospesa la licenza da avvocato a Rudy Giuliani per le sue “dichiarazioni false e forvianti” sulle elezioni presidenziali del 2020. Lo riporta il New York Times.

La decisione è stata presa dalla Corte suprema di New York. In un provvedimento di trentatré pagine la corte spiega di aver deciso di sospendere Giuliani, avvocato dal ’69, uno dei più celebri del Foro di New York, per aver “rappresentato una minaccia al pubblico interesse” nel sostenere le “false accuse” del suo cliente, l’ex presidente Donald Trump, riguardo presunte frodi elettorali.