Gli Usa raccomandano prudenza per i voli sulle aree contese da Russia e Ucraina

Gli Usa raccomandano prudenza per i voli sulle aree contese da Russia e Ucraina

La nota della Federal Aviation Administration ha l'obiettivo di scongiurare un nuova tragedia come quella del volo Malayisian 17

voli su ucraina russia guerra faa precauzioni

© Nicolas Economou / NurPhoto / NurPhoto via AFP -

AGI - Massima attenzione nel sorvolo di Ucraina e Russia. La raccomanda la Faa (Federal Aviation Administration), l'agenzia del governo Usa per l'aviazione civile, che ha emesso il NOTAM A0012/21. L'avvertimento riguarda i voli su parti della Moscow Flight Information Region (FIR) e della Rostov-on-Don FIR in Russia ed entro le 100 miglia nautiche (180 chilometri) dalle aree di competenza dell'Ucraina: FIRs di Dnepr, Simferopol e Kiev.

La decisione è legata alle tensioni geopolitiche innescate dalle manovra su larga scala dei russi al confine con l'Ucraina e dalle rivendicazioni sulla Crimea. Torna subito in mente la fine del volo Malaysian 17 (MH17) abbattuto nel luglio del 2014. 

Gli aeroporti sotto osservazione

In un separato NOTAM A0013/21 Faa raccomanda alle compagnie aeree e agli aeromobili registrati negli Stati Uniti di usare cautela nel pianificare i voli verso FIR Dnipro (UKDV), FIR Simferopol (UKFV) e FIR Kyiv (UKBV) (compresa una parte della regione di informazione superiore di volo (UIR) di Kyiv (UKBU) nei limiti orizzontali con FIR UKDV, UKFV e UKBV).

"L'altro giorno, in una dichiarazione ufficiale dei ministri degli esteri del G7, è stato notato che i movimenti su larga scala delle truppe russe lungo i confini dell'Ucraina senza notifica preventiva rappresentano un'attività minacciosa e destabilizzante. Hanno invitato la Russia a fermare le provocazioni e a ridurre immediatamente l'escalation delle tensioni in conformità con i suoi obblighi internazionali", dice il messaggio.

Nel quadro di un dialogo diretto con le autorità dell'aviazione degli Stati Uniti, l'Amministrazione statale dell'aviazione dell'Ucraina propone di stabilire un'interazione diretta tra le unità di sicurezza aerea pertinenti per scambiare informazioni e coordinare le azioni per rispondere alle minacce provenienti dalla zona di conflitto nell'est del paese.