Seconda dose di un altro vaccino: svolta in Germania

Seconda dose di un altro vaccino: svolta in Germania

Chi ha avuto la prima somministrazione con siero AstraZeneca dovrà passare per la seconda a Moderna o Pfizer

astrazeneca germania seconda dose con altro vaccino

© MICHAEL KAPPELER / DPA / DPA PICTURE-ALLIANCE VIA AFP - Il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn

AGI - Roma, 2 apr. - In Germania chi ha avuto la prima dose di una vaccinazione AstraZeneca dovrà passare per la seconda dosa ad un altro vaccino: o almeno, questo è quanto raccomanda la Commissione permanente per il vaccino tedesca (Stiko) in una "bozza di decisione" pubblicata oggi. Il ministro alla Sanità tedesco Jens Spahn si confronterà mercoledì prossimo con i suoi omologhi dei Laender in merito alla raccomandazione della Stiko.

Secondo Spahn, "la precisazione della Commissione porta chiarezza per i circa 2,2 milioni di cittadini sotto i 60 che nelle ultime settimane hanno avuto una prima somministrazione con AstraZeneca. Essi potranno ottenere dopo 12 settimana la loro seconda dose con un faccino mRNA (ossia BioNTech o Moderna). Oppure in seguito ad un'ulteriore valutazione medica individuale anche AstraZeneca".

Stando alle indicazioni del Robert Koch Institut, il centro epidemiologico tedesco, sono ad oggi 2,85 milioni le persone che in Germania a cui sia stata somministrata la prima dose con AstraZeneca, solo 2000 di questi hanno anche avuto la seconda dose.