Atene si sveglia sotto la neve, l'Acropoli imbiancata

Atene si sveglia sotto la neve, l'Acropoli imbiancata

Nel Nord Ovest della Grecia il termometro scende fino a -19 gradi. Sospesi i collegamenti tra il Pireo e le isole a causa dei forti venti

neve atene 

© AFP - L'Acropoli di Atene imbiancata dalla neve

AGI - L'insolita immagine dell'Acropoli di Atene imbiancata ha deliziato il risveglio degli ateniesi: la neve ha cominciato a cadere ieri, durante l'ondata di freddo che colpisce tutta l'Europa meridionale e che in Grecia è stata chiamata Medea, come la vendicativa maga della mitologia. I mezzi spazzaneve non sono abbastanza per ripulire tutte le strade della città, e il traffico è molto rallentato. La principale autostrada che collega Atene a Salonicco è chiusa da ieri sera per evitare gli ingorghi.

È in programma una riunione ministeriale di emergenza guidata dal ministero della Protezione del cittadino, per "coordinare la gestione della situazione", si legge in un comunicato della Protezione civile. Nel nord ovest del Paese si sono registrate temperature minime di -19 gradi e i forti venti, con raffiche di oltre 100 chilometri all'ora, hanno costretto le navi che collegano Atene alle isole dell'Egeo a restare in porto. Le autorità hanno raccomandato di ridurre al minimo gli spostamenti e hanno annullato per oggi le vaccinazioni anti Covid nella regione di Atene.