Migranti: l'ufficio antifrode dell'Ue ha messo sotto indagine Frontex
AGI FIRST

Migranti: l'ufficio antifrode dell'Ue ha messo sotto indagine Frontex

L'Olaf conferma all'AGI di aver avviato accertamenti sull'Agenzia per il controllo delle frontiere, ma non ne rivela i contenuti. Alcune ong, mesi fa, avevano segnalato respingimenti illegali di migranti nel Mediterraneo 

migranti ufficio antifrode ue indaga frontex

© Aris Messinis/AFP - Migranti: un intervento di Frontex nel tratto di mare tra la Turchia e l'isola greca di Lesbo

AGI -  L'Ufficio europeo anti-frode (Olaf) ha aperto un'indagine contro Frontex, l'agenzia dell'Ue per il controllo delle frontiere. "L'Olaf può confermare di aver avviato un'indagine su Frontex. Tuttavia, poiché un'indagine è appunto in corso, non può rilasciare ulteriori commenti. Ciò al fine di tutelare la riservatezza delle indagini in corso ed eventuali successivi procedimenti giudiziari", ha dichiarato l'ufficio stampa dell'Olaf all'AGI.

Frontex era stata accusata nei mesi scorsi, da alcune Ong per i diritti umani, di aver preso parte ad alcuni respingimenti illegali di migranti nel Mediterraneo orientale. 

"Il fatto che l'Olaf stia conducendo un'indagine non significa che le persone o entità coinvolte abbiano commesso un'irregolarità o frode. L'Olaf rispetta pienamente la presunzione di innocenza e i diritti di difesa delle persone o entità interessate da un'indagine", ha aggiunto.