Gli esperti dell'Om arrivano a Wuhan, "ma non per accusare la Cina"

Gli esperti dell'Om arrivano a Wuhan, "ma non per accusare la Cina"

Gli scienziati visiteranno la metropoli da dove si sarebbe diffusa l'epidemia, incontreranno i colleghi cinesi, indagheranno su eventuali casi non esaminati di malattie respiratorie inspiegabili e sul modo in cui il virus ha contagiato l'uomo

covid oms esperti arrivano a wuhan

© Nicolas Asfouri/AFP - Wuhan: gente danza in strada nell'anniversario del primo decesso per Covid in Cina

AGI - Il team di esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che indagherà sulle origini della pandemia arriverà direttamente a Wuhan, da Singapore, giovedì prossimo. Lo ha reso noto il portavoce del Ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, dissipando le ultime incertezze sulla presenza degli esperti nella città dove si è manifestato per la prima volta il Covid-19. 

Lo scopo della missione degli esperti dell'Oms "non è puntare il dito" contro Pechino, come da tempo chiede l'amministrazione di Donald Trump. Lo ha chiarito al Guardian Fabian Leendertz, epidemiologo del Robert Koch Institut, uno dei dieci mebri del team che giovedì arriverà in Cina.

"Non si tratta di individuare la Cina come colpevole. Si tratta di ridurre il rischio. E i media potrebbero aiutarci evitando di accusare in stile Trump. Il nostro lavoro non è politico", ha sottolineato Leendertz.  Gli scienziati visiteranno Wuhan e il sito da dove si sarebbe diffusa l'epidemia, incontreranno i colleghi cinesi, indagheranno su eventuali casi non esaminati di malattie respiratorie inspiegabili e sul modo in cui il virus ha contagiato l'uomo. Leendertz è stato anche coinvolto nella ricerca dell'origine dell'epidemia di Ebola del 2014 in Africa occidentale e della diffusione del morbillo tra gli umani.