Al via in Georgia il voto che deciderà la partita del Senato Usa

Al via in Georgia il voto che deciderà la partita del Senato Usa

Oltre un milione di elettori hanno chiesto di votare per posta. Dai due ballottaggi dipende l'assegnazione del ramo di Capitol Hill ora in mano ai Repubblicani

elezioni senato georgia

Voto in Georgia

AGI - Oltre un milione di elettori hanno chiesto di votare per posta in Georgia dove oggi è scattato il voto anticipato in presenza per i due ballottaggi del 5 gennaio che decideranno il controllo del Senato americano. Secondo il Wall Street Journal, sono 1,2 milioni le schede richieste per il voto postale mentre altre 200.000 sono già state spedite: un dato che anticipa un'affluenza da record per l'ultima, decisiva corsa delle elezioni americane del 2020.

I democratici Jon Ossoff e Raphael Warnock puntano a scalzare i due incumbent repubblicani Kelly Loeffer e David Perdue, trumpiani di ferro e ai quali il presidente in carica ha dedicato il suo primo comizio dall'Election Day. Il presidente eletto Joe Biden, che si è aggiudicato la Georgia (come un candidato del partito dell'Asinello alla Casa Bianca non faceva dal 1992), volerà domani ad Atlanta per sostenere la corsa dei due dem al Senato.

Circa il 67% di coloro che ha richiesto di votare per posta alle elezioni del 3 novembre ha fatto lo stesso per i ballottaggi della Georgia, secondo i dati di Us Elections Project. "Sembra che avremo un'elezione dalla alta affluenza", commenta il segretario di Stato della Georgia, Brad Raffensperger, "esorto tutti i candidati ad una corsa forte, perché non ci sarà un ballottaggio dopo i ballottaggi".

Trump insiste nel rifiutare di riconoscere la sconfitta alle presidenziali, denunciando brogli con le schede per posta, mentre oggi il collegio elettorale è chiamato a votare l'incoronazione di Biden.