Un messaggio dell'amante ha fatto cacciare il pastore delle star

Un messaggio dell'amante ha fatto cacciare il pastore delle star

Carl Lentz, carismatico leader della chiesa più famosa d'America, predicava fede e rispetto della famiglia 

usa pastore star cacciato 

© Afp - Carl Lentz

AGI - Più che un pastore, una celebrità. Più che una chiesa, un circolo per vip con eventi musicali capaci di conquistare un Grammy. Alla fine, però, sono bastati una serie di messaggi dell'amante scoperti per caso per far crollare il mito di Carl Lentz, carismatico leader di Hillsong, la chiesa più famosa d'America, seguita da migliaia di fedeli, diffusa in tutto il mondo e che tra i suoi seguaci conta star come Justin Bieber, Selena Gomez e il campione dell'Nba Kevin Durant.

A 42 anni, Lentz, nato e cresciuto a Virginia Beach, ex giocatore di basket a livello universitario, era ospite fisso di Oprah Winfrey ed era apparso nelle storie Instagram di Kourtney Kardashian. Carismatico, affabulatore eclettico, il pastore più celebre d'America, vestiti Saint Laurent e Rolex al polso, ha creato nei primi anni duemila un'industria della fede che ha mosso milioni di dollari.

A ogni incontro pubblico accorrevano anche settemila persone. Bieber lo ha definito il suo "secondo padre", e lui, attraverso i suoi 700 mila followers, catechizzava gli americani, invitandoli a restare ancorati saldamente ai valori della fede, del rispetto e della famiglia.

Ma nel privato Lentz aveva una amante, una parrocchiana. La sua relazione, che andava avanti da mesi, è emersa il 22 ottobre quando un membro della staff della chiesa ha trovato sul computer di Lentz una serie di messaggi, firmati da Ranin Karim, una disegnatrice di gioielli di Brooklyn. Una settimana dopo, il pastore è stato licenziato.

Non sono emersi particolari dell'incontro tra lui e i vertici della chiesa. Il pastore ha ammesso pubblicamente il tradimento della moglie, chiedendo scusa a lei e alla famiglia. Da quel momento è sparito. Uscito di scena lui, la chiesa di Hillsong prova a voltare pagina in fretta. "Ho bisogno che sappiate - ha detto ai fedeli John Termini, il pastore esecutivo - che forse non avete più un generale, ma abbiamo sempre un re, e il suo nome è Gesù".