Il Portogallo chiude due terzi del Paese

Il Portogallo chiude due terzi del Paese

Il governo ha ordinato la limitazione dei movimenti nei comuni con più alto rischio di contagio da coronavirus. Le misure riguardano il 70% della popolazione

portogallo lockdown coronavirus covid

© afp - Lockdown in Portogallo

AGI - Anche il Portogallo si 'chiude': il governo ha ordinato la limitazione dei movimenti nei comuni con più alto rischio di contagio da coronavirus. La misura, che andrà in vigore a partire dal 4 novembre, riguarderà il 70 per cento della popolazione. Si potrà uscire solo per attività essenziali come lavorare, andare a scuola o fare la spesa.

Il provvedimento è stato deciso in un Consiglio straordinario dei ministri e sarà applicato ai comuni con un'incidenza di oltre 240 casi ogni 100 mila abitanti negli ultimi 14 giorni, situazione in cui si trovano attualmente 121 località portoghesi, per un totale di 7,1 milione di abitanti.

"Se non dobbiamo fare nulla di essenziale, dobbiamo restare a casa. Possiamo andare al lavoro, a scuola, a fare la spesa, uscire per fare esercizio fisico, assistere chi ne ha bisogno ... Ma la regola è che dobbiamo restare a casa ", ha spiegato il primo ministro, Antonio Costa, dopo il consiglio.