È stato arrestato in Francia un italiano sospettato di 160 stupri

È stato arrestato in Francia un italiano sospettato di 160 stupri

L'uomo, 52 anni, è stato arrestato nel Sud di Strasburgo, vicino al confine con la Germania. I crimini di cui è sospettato sarebbero stati commessi nell'arco di 14 anni, a partire dal 2000

arrestato in francia italiano sospettato di 160 stupri

© JULIEN MATTIA / ANADOLU AGENCY / ANADOLU AGENCY VIA AFP - Polizia francese

AGI - Un italiano è stato arrestato in Francia, su mandato europeo diramato dalla Germania, dove è sospettato di 160 casi di stupro o aggressione sessuale sui figli minorenni delle sue partner. Lo ha annunciato la polizia.

L'uomo, 52 anni, è stato arrestato il 16 ottobre a Rumersheim-Le-Haut, nel sud dell'Alsazia, in seguito a un mandato d'arresto internazionale emesso dalla Germania dove è sospettato di avere commesso i gravissimi reati dei quali è accusato.

La notizia è stata diffusa solo oggi dalla polizia. I crimini di cui Cosimo Chionna, questo il nome dell'uomo, è sospettato sarebbero stati commessi nell'arco di 14 anni, a partire dal 2000.

In Germania sono state aperte 122 indagini contro il cinquantaduenne, riguardanti 160 episodi di violenze e aggressioni sessuali contro minori, secondo quanto riferito dalla Brigata francese preposta alla ricerca dei latitanti.

Chionna aveva recentemente lasciato la Germania per stabilirsi in Alsazia. Il 7 ottobre, la Brigata è stata avvisata dagli omologhi tedeschi della presenza dell'accusato in Francia. Il 10, l'inchiesta è stata affidata alla polizia giudiziaria di Strasburgo; il 16 Chionna è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Colmar, in attesa di consegnarlo alle autorità tedesche.

Secondo quanto riferito dalla polizia, l'uomo avrebbe abusato della figlia per 10 anni a partire dal 2000, ma in parallelo avrebbe fatto lo stesso con le figlie minorenni di un'altra compagna. "Agiva nei suoi diversi circoli familiari", hanno commentato gli investigatori. 

(Articolo aggiornato alle ore 13,14)