Una stima pessimistica sulla diffusione del vaccino anti-Covid

Una stima pessimistica sulla diffusione del vaccino anti-Covid

 Secondo la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations solo un decimo della popolazione mondiale sarà protetto contro il Covid-19 nel primo anno di disponibilità del vaccino

coronavirus vaccino solo a 10 per cento popolazione

© Allan Carvalho/NurPhoto/AFP - coronavirus vaccino

AGI - È probabile che solo un decimo della popolazione mondiale sarà protetto contro il Covid-19 nel primo anno di disponibilità del vaccino. È quanto hanno stimato alcuni esperti contattati da Sky News.
L'analisi della capacità produttiva globale mostra che solo due miliardi di dosi potrebbero essere prodotte nel 2021, anche se il vaccino dovesse avere il via libera dagli enti regolatori per la sicurezza già all'inizio dell'anno.

Le stime della Coalition for Epidemic Preparedness Innovations mostrano che, anche se la capacità di produzione fosse raddoppiata nei prossimi dodici mesi, come previsto, meno della metà della popolazione mondiale potrebbe essere protetta entro la fine del 2022. Ciò significa che negli anni a venire saranno necessarie alcune restrizioni ai viaggi e il distanziamento sociale, a meno che non vi sia un progresso rivoluzionario nella tecnologia dei vaccini che accelererà la produzione.