In Bielorussia centinaia di arresti nella protesta delle donne

In Bielorussia centinaia di arresti nella protesta delle donne

Oltre 140 attiviste fermate tra le quali anche Nina Baguinskaya, una delle figure iconiche delle proteste

bielorussia protesta donne arresti 
 

Proteste donne Bielorussia

AGI - La polizia bielorussa ha effettuato centinaia di fermi a Minsk in una protesta delle donne che chiedono nel dimissioni del presidente Alexander Lukashenko. E' quanto ha potuto accertare un giornalista della France Press sul posto. Circa duemila donne hanno preso parte alla marcia e molte di esse sono state bloccate dalla polizia e portate con la forza nei furgoni. 

Le donne sono state prelevate da agenti antisommossa in divisa nera e passamontagna, da altri individui in divisa non riconoscibile e da agenti in borghese che avevano il volto coperto da maschere, mentre erano con le mani unite. Molte sono state letteralmente sollevate da terra e trasportate di peso nei furgoni della polizia.

Secondo l'Ong Vesna ha finora accertato l'arresto di più di 140 donne, tra cui l'attivista veterana Nina Baguinskaya, una delle figure iconiche delle proteste, secondo quanto mostra un video pubblicato da tut.by. Rilasciata poco dopo, l'attivista si è recata alla stazione di polizia per chiedere che le venisse restituita la sua bandiera bianca e rossa, diventata il simbolo delle proteste. "La nostra lotta ha il volto di una donna", "S.O.S", le scritte visibili su alcuni striscioni esposti dai manifestanti.