Putin appoggia Xi su Hong Kong: "No a interferenze straniere"

Putin appoggia Xi su Hong Kong: "No a interferenze straniere"

I due presidenti si impegnano "a difendere reciprocamente la propria sovranità". Il numero uno del Cremlino si oppone a "qualsiasi misura provocatoria che minacci la sovranità cinese"

Hong Kong Putin appoggia Xi su legge sicurezza, no interferenze

© ALEKSEY NIKOLSKYI / SPUTNIK - Vladimir Putin

AGI - Il presidente russo Vladimir Putin appoggia il suo omologo cinese, Xi Jinping, nell'impegno per "mantenere la sicurezza nazionale a Hong Kong" e i due presidenti si impegnano "a difendere reciprocamente la propria sovranità". Il ministero degli Esteri cinese ha informato che, in una telefonata, Putin ha detto a Xi che si oppone a "qualsiasi misura provocatoria che minacci la sovranità cinese". "Credo - ha detto Putin - che la Cina sia pienamente capace di mantenere la prosperità e la stabilità di Hong Kong nel lungo termine".

Da parte sua, Xi si è congratulato con Putin per il referendum costituzionale che permetterà al presidente di restare al potere fino al 2036. "Come sempre, la Cina sosterrà la Russia nella scelta di un percorso di sviluppo che si adatti alle sue caratteristiche", ha detto Xi, aggiungendo che "è necessario che entrambi i Paesi continuino a cooperare in un momento di cambiamento della situazione internazionale".

La buona armonia tra i due leader si palesa nel loro rifiuto unanime di "ingerenza da parte di altri Paesi" nei loro affari interni, cosa che deve essere "impedita". Chiara allusione alla presunta interferenza straniera a Hong Kong.