Trump è pronto a schierare l'esercito nelle strade d'America

Trump è pronto a schierare l'esercito nelle strade d'America

"Attiverò tutte le risorse federali e locali, civili e militari, per proteggere i cittadini rispettosi della legge", ha avvertito il Presidente, e "se una città si rifiuterà di agire come è necessario per difendere i cittadini e le proprietà dei suoi residenti, dispiegherò l'esercito degli Stati Uniti e risolverò velocemente il problema per loro"

george Floyd disordini Trump schiera esercito

© Brendan Smialowski / AFP
- Donald Trump percorre le strade di Washington devastate dai disordini

AGI - Donald Trump è pronto a ricorrere all'esercito per fermare le proteste scatenate dalla morte di George Floyd, l'afroamericano di 46 anni ucciso dalla polizia a Minneapolis.

Law and Order

"Sono un presidente di legge e ordine", ha rivendicato nel giardino delle Rose della Casa Bianca mentre echeggiava il suono delle sirene, degli spari dei proiettili di gomma contro i manifestanti, dispersi con i lacrimogeni per proteggere la successiva passeggiata del Presidente verso la chiesta episcopale di St. John dove ha posato davanti ai fotografi e alle telecamere con la Bibbia in mano.

"Attiverò tutte le risorse federali e locali, civili e militari, per proteggere i cittadini rispettosi della legge", ha avvertito, e "se una città si rifiuterà di agire come è necessario per difendere i cittadini e le proprietà dei suoi residenti, dispiegherò l'esercito degli Stati Uniti e risolverò velocemente il problema per loro".

Trump può portare l'esercito nelle città?

Per farlo dovrà ricorrere all''Insurrection Act , una legge firmata nel 1807 da Thomas Jefferson che attribuisce al presidente degli Stati Uniti il potere, in casi eccezionali, di utilizzare l'esercito federale e la Guardia Nazionale per compiti di polizia. L'ultima volta che è stato invocato era il 1992, per sedare le proteste a Los Angeles dopo l'assoluzione degli agenti che picchiarono a morte l'afroamericano Rodney King.

Il presidente ha dunque segnalato di aver già ordinato la mobilitazione di "migliaia e migliaia di uomini, armati pesantemente, personale militare e agenti delle forze dell'ordine" per fermare le violenze a Washington Dc dove alcuni manifestanti hanno sfidato il coprifuoco scattato alle 19:00.

Anche a New York, dopo il coprifuoco è stato imposto dalle 23:00, le proteste non si sono fermate. "Donald Trump vuole usare l'esercito contro il popolo americano", ha tuonato lo sfidante democratico per la Casa Bianca Joe Biden mentre Hillary Clinto ha parlato di "uso agghiacciante del potere presidenziale".

Che cosa è l'Insurrection Act

La prima sezione dell'Insurrection Act prevede "aiuti" federali per i governi degli Stati che ne fanno richiesta, compresi l'invio di "forze navali o di terra statunitensi... per sedare un'insurrezione".

La seconda sezione, altrettanto significativa in questo contesto, dichiara che il presidente ha il potere di mobilitare le forze armate, in primo luogo la Guardia Nazionale ma non solo, "nel caso di "illegali intralci, combinazioni, assemblaggi o ribellioni contro l'autorità degli Stati Uniti".

Il 'Posse Comitatus Act' del 1878 vieta l'utilizzo sul suolo americano dell'esercito con funzioni di polizia ma secondo gli esperti in circostanze particolari, grazie all'Insurrection Act, il presidente "ha il potere di utilizzare i militari sul suolo americano, soprattutto a Washington", come osserva Dan Lamothe, esperto di forze armate del Washington Post.

Come è morto George Floyd​

Intanto l'autopsia indipendente richiesta dalla famiglia di George Floyd ha confermato che è morto quasi subito, asfissiato "per compressione". L'agente Derek Chauvin, incriminato per omicidio d terzo grado, lo ha soffocato con il ginocchio sul collo mentre uno degli altri due poliziotti che lo tenevano bloccato a terra gli ha schiacciato la schiena comprimendo i polmoni.

La nuova analisi ha smentito quella ufficiale dell'Hennepin County Medical Examiner che escludeva il decesso a causa di asfissia traumatica per strangolamento, sottolineando piuttosto condizioni preesistenti ed una possibile intossicazione. A condurre l'autopsia di parte sono stati il dottor Allecia M. Wlson dell'Università del Michigan e il dottor Michael Baden di New York. Quest'ultimo ha fatto l'autopsia anche su Jeffrey Epstein, il miliardario suicida accusato di abusi su ragazze minorenni.

"George è morto perché gli mancava l'aria, l'aria per respirare", ha spiegato l'avvocato della famiglia Floyd, Ben Crump.I funerali di George Floyd si svolgeranno alle 11:00 a Houston, in Texas, dove risiedono i suoi familiari e l'ex campione di pugilato Floyd Mayweather ha offerto di farsi carico dei costi.