Gli Usa potrebbero uscire domani dal Trattato 'Open Skies, secondo la Cnn

Gli Usa potrebbero uscire domani dal Trattato 'Open Skies, secondo la Cnn

L'accordo riguarda la trasparenza delle operazioni militari e stabilisce che si effettuino voli disarmati per l'osservazione aerea del territorio dei 34 Paesi firmatari.

usa uscita trattato open skies

© AFP - Un caccia Dassault Mirage 2000

Gli Usa potrebbero annunciare domani l’intenzione di ritirarsi dal trattato Open Skies, firmato nel 1992 per ridurre i rischi di errori che potrebbero portare a una guerra. Lo anticipa la Cnn.

La mossa seguirebbe altre già decise dall’amministrazione Donald Trump nella direzione di un’uscita degli Stati Uniti dagli accordi multilaterali, e potrebbe creare tensioni nelle relazioni transatlantiche. ​

Il "Trattato sui cieli aperti" è entrato in vigore nel gennaio 2002, con l'adesione della Russia che precedentemente vi si era opposta, e vi aderiscono al momento 34 Paesi. Come si legge sul sito dell'Osce, l'organismo di Vienna che ospita la Commissione preposta a verificarne il rispetto, copre tutto lo spazio che va "da Vancouver a Vladivostock".

Il trattato stabilisce che si effettuino voli disarmati per l'osservazione aerea del territorio dei 34 Paesi firmatari. È stato progettato con l'obiettivo di "migliorare la comprensione e la fiducia reciproca, dando a tutti i partecipanti, indipendentemente dalle dimensioni, la possibilità di ottenere informazioni su attività militari o di altra natura che li riguardano", promuovendo "l'apertura e la trasparenza delle forze militari e delle loro attività". 

Secondo Washington, invece, la Russia non rispetta gli obblighi di trasparenza, e già nei mesi scorsi il presidente Trump aveva minacciato di uscire se le cose non fossero cambiate.