Storia di Tom Moore e di come ha raccolto 30 milioni di sterline per i medici inglesi

Storia di Tom Moore e di come ha raccolto 30 milioni di sterline per i medici inglesi

Oggi compie 100 anni il veterano inglese che si era posto come obiettivo di percorrere 100 giri del suo giardino per raccogliere mille sterline. È diventato una star di YouTube, un successo in classifica musicale, un record da Guinnes e un esempio per un'intera nazione. Oltre ad aver raccolto trentamila volte la cifra prefissata

coronavirus tom moore raccolta fondi

© JUSTIN TALLIS / AFP - Tom Moore

Se c'è una storia che più di ogni altra condensa in sé quanto di più terribile e bello c'è in questo momento così drammatico, è quella del capitano - oggi colonnello - Tom Moore. Bello, sì, perché l'epidemia e il lockdown, con il loro carico di morte, paura e disperazione, hanno generato reazioni a volte inattese nella gente che, chiusa in casa, vede andarsene piano piano la generazione che ha disegnato il mondo così come lo conosciamo.

Tom Moore, 100 anni proprio oggi, è una delle persone che ha sconfitto il nazismo nel '45 e ricostruito l'Europa dalle macerie della guerra. E ora la sua generazione è la più minacciata dal virus che si annida insidioso negli abbracci, nelle chiacchiere, negli affetti, per colpire i più deboli: gli anziani.

All'inizio di aprile il capitano Moore aveva lanciato la  sua sfida: una raccolta fondi a sostegno del personale sanitario impegnato contro la pandemia di Covid-19. Il suo obiettivo iniziale era abbastanza modesto: mille sterline. Lui, da parte sua, si impegnava a fare cento giri da 25 metri nel giardino di casa sua,  nel Bedfordshire, con il deambulatore, prima di celebrare il centesimo compleanno, il 30 aprile.

coronavirus tom moore raccolta fondi
© JUSTIN TALLIS / AFP 
I biglietti di auguri ricevuti da Tom Moore

Lo ha fatto al ritmo di dieci giri al giorno. E il sostegno gli è arrivato con incredibile generosità. Dopo meno di una settimana aveva raccolto un milione e mezzo di sterline e oggi, dopo nemmeno venti giorni, sono trenta milioni

"È incredibile", raccontava lui stesso al canale televisivo Itv, intervistato nel suo salotto con indosso una giacca con tutte le decorazioni ottenute in guerra, "Questa volta il nostro esercito indossa le uniformi di medici e infermieri".

Nato nello Yorkshire, Tom Moore si è formato come ingegnere civile prima di arruolarsi all'inizio della Seconda Guerra mondiale. Ha poi prestato servizio in India e in Birmania.

Circa un milione di persone ha contribuito alla raccolta fondi e gli ultimi giri 'di campo' sono stati trasmessi da due dei principali programmi televisivi della mattina in Gran Bretagna.

Tra quanti hanno riconosciuto i suoi "sforzi eroici" il premier, Boris Johnson, che ha vissuto sulla propria pelle la malattia e ha testimoniato la dedizione del personale del servizio sanitario, e il principe William, che lo ha definito, una "leggenda assoluta". "È incredibile, l'ho visto sui notiziari l'altra sera e ho pensato 'davvero bravo'", ha dichiarato il duca di Cambridge, in un'intervista all Bbc. "È fantastico e ciò che è meraviglioso è che tutti, in un certo senso, siano stati ispirati dalla sua storia e dalla sua determinazione".

coronavirus tom moore raccolta fondi
© JUSTIN TALLIS / AFP
Tom Moore

"Siamo stati tutti onorati dai gesti, grandi e piccoli, della gente in tutto il paese per mostrare sostegno a coloro che lavorano così duramente per proteggere il NHS e per salvare vite umane - nessuno più del capitano Tom Moore", ha detto il segretario all'edilizia abitativa del Regno Unito Robert Jenrick. "Non riesco a pensare a una persona più degna di essere ospite d'onore all'apertura del nuovo Nightingale Hospital di Harrogate la prossima settimana".

Il capitano Moore in un mese ha già stabilito un paio di record da Guinness: prima la sua raccolta fondi per il NHS, il servizio sanitario ha superato quota 28 milioni di sterline, poi è balzato in testa all'Hit Parade UK cantando la cover di una canzone del 1945: "You'll Never Walk Alone" (Non camminerai mai da solo).

Il singolo ha venduto 82.000 copie, scalzando 'Blinding Lights' del cantautore canadese The Weeknd (pseudonimo di Abel Makkonen Tesfaye) fermo a 69.000 copie. Moore ha cantato in una performance 'a distanza' con Michael Ball, interprete di musical, e un coro di infermiere del Nhs.

In dieci giorni, il video su Youtube ha fatto oltre 1,3 milioni di visualizzazioni. La sua ultima camminata nel giardino di casa, giovedì, l'ha fatta tra due ali di un picchetto d'onore dell'esercito britannico ed è stata trasmessa in diretta tv. "I miei nipoti non riescono a credere che io sia in cima alla classifica" ha detto Ball, "ci siamo dentro insieme, e vi sono per sempre grato per il vostro sostegno. E questo ne è la prova: non camminerai mai da solo". Anche per Ball è la prima volta da Numero 1: "Questa è la cosa più straordinaria, uno dei momenti più belli della mia carriera, ma non si tratta di me, si tratta del Capitano Tom. Grazie per avergli regalato un numero uno nel giorno del suo centesimo compleanno. Sei il migliore, che Dio ti benedica".

Martin Talbot, amministratore delegato della Official Charts Company, ha detto che a dare una spinta al brano del capitano è stato un tweet di Abel Tesfaye che incoraggiava i fan a sostenere Moore. "Facciamo il tifo per voi", ha detto. Moore ha ringraziato la star canadese dell'R&B per il suo "gesto gentile". Le vendite del singolo si aggiungeranno ai 28 milioni di sterline che Moore ha già raccolti per il NHS.

Se la cover di You'll Never Walk Alone occuperà la stessa posizione in classifica per almeno sette giorni Moore diventerà il primo centenario ad aver occupato il primo posto in classifica nel Regno Unito.

Nei giorni scorsi a casa del capitano sono arrivati più di 125.000 biglietti d'auguri, raccolti alla Bedford School, frequentata dal nipote, Benjie Ingram-Moore che ha gestito i social media per la raccolta fondi del nonno. "Molte di queste cartoline sono veramente sentite, con migliaia di bambini piccoli che si sono presi il tempo di usare il loro talento artistico e di scrivere un messaggio personale". Tutti i biglietti di auguri inviate al veterano - 125 mila - saranno stampate con un francobollo commemorativo in suo onore.

Oggi, nel giorno in cui il capitano Tom Moore spegne 100 candeline, entra in servizio il treno ad alta velocità a lui intitolato, la linea n 800025 della Great Western Railway (GWR). La compagnia ferroviaria ha ricevuto dal pubblico la richiesta di intitolare la nuova linea intercity express al veterano di guerra proprio per ringraziarlo per la sua iniziativa coraggiosa ed altruista. "Con il suo spirito indomito ciò che il Capitano Tom ha raggiunto è davvero fonte di ispirazione e un esempio per tutti noi" ha detto Matthew Golton della GWR. La tratta sarà per lo più utilizzata da lavoratori pendolari.

Non solo eroe nazionale, non solo veterano della Seconda Guerra Mondiale, ora anche colonnello dell'esercito di sua maestà: nel giorno del suo compleanno, il capitano Moore è diventato colonnello. In segno di riconoscimento per i suoi successi, il Capo di Stato Maggiore, Sir Mark Carleton-Smith, lo ha promosso al grado di colonnello onorario dell'Army Foundation College, una promozione che ha il sigillo della stessa regina Elisabetta II.

Per il compleanno anche un volo della Royal Air Force: due aerei militari, uno Spitfire e un Hurricane protagonisti della battaglia d'Inghilterra, sorvoleranno la casa nel Bedfordshire. L'orario della esibizione non è stata resa nota per impedire che davanti all'abitazione della dell'arzilla vecchietto si radunino centinaia e centinaia di persone adoranti. .