Wuhan ha abbassato il livello di rischio e fatto ripartire anche gli  autobus

Wuhan ha abbassato il livello di rischio e fatto ripartire anche gli  autobus

Cinque distretti della città da cui si è diffusa l'epidemia sono ora classificati a rischio “basso”, mentre altri otto sono a rischio “medio”

coronavirus Wuhan rischio contagi

© Agf - L'ospedale dei record a Wuhan 

Le autorità dello Hubei hanno abbassato il livello di rischio per l’epidemia di coronavirus a Wuhan, portandolo da alto a medio. Cinque distretti della città da cui si è diffusa l'epidemia sono ora classificati a rischio “basso”, mentre altri otto sono a rischio “medio”, secondo l’aggiornamento operato oggi. In tutto lo Hubei non ci sono più aree a rischio “alto”.

Secondo l’ultimo bollettino emesso dalle autorità provinciali, non si sono verificati nuovi casi di trasmissione del coronavirus nella giornata di ieri in tutto lo Hubei e a livello nazionale si sono verificati 47 casi accertati, tutti provenienti dall’estero.

In totale, in Cina, sono 81.218 i casi accertati di coronavirus dall’inizio dell’epidemia, 474 dei quali provenienti dall’estero, con 3.281 morti. A Wuhan hanno ripreso anche le corse degli autobus. In totale, sono state riattivate 117 linee, pari al 30% della capacità dell’intera rete di bus urbani. Per salire sul mezzo pubblico, gli utenti dovranno essere muniti di mascherina facciale, sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea ed eseguire la scansione dei codici Qr richiesti.

Dal 28 marzo, invece, riprenderanno le corse di sei linee della metropolitana. Da oggi parte l’allentamento alla mobilità nella provincia annunciato ieri, mentre Wuhan terminerà l’8 aprile prossimo l’isolamento a cui è stata sottoposta dal 23 gennaio scorso per il contenimento dell’epidemia.