Hachette rinuncia a pubblicare il libro di memorie di Woody Allen

Hachette rinuncia a pubblicare il libro di memorie di Woody Allen

"La decisione di cancellare il libro di Allen è stata difficile". Alla fine hanno vinto i dipendenti che avevano profondamente criticato la scelta del gruppo. Confermata l'uscita in Italia con La Nave di Teseo

hachette rinuncia pubblicazione libro woody allen

© NEW YORK, UNITED STATES  - Woody Allen 

Il Gruppo Hachette Book ha annunciato oggi che rinuncerà a pubblicare il libro di memorie di Woody Allen, dopo che ieri decine di dipendenti avevano abbandonato l'azienda ieri pomeriggio, lo scrive il sito Vox. "La decisione di cancellare il libro di Allen è stata difficile", ha detto Sophie Cottrell, vicepresidente senior della comunicazione, in una dichiarazione.

"Alla HBG prendiamo molto seriamente i nostri rapporti con gli autori e non cancelliamo i libri con leggerezza. Abbiamo pubblicato e continueremo a pubblicare molti libri impegnativi. Come editori, ci assicuriamo ogni giorno nel nostro lavoro che si possano sentire voci diverse e punti di vista contrastanti. "Inoltre, come azienda, ci impegniamo a offrire un ambiente di lavoro stimolante, di supporto e aperto a tutto il nostro staff", ha continuato Cottrell.

"Negli ultimi giorni, la leadership di HBG ha avuto ampie conversazioni con il nostro staff e con gli altri. Dopo aver ascoltato, siamo giunti alla conclusione che procedere con la pubblicazione non sarebbe stato possibile". Tutti i diritti sul libro torneranno ora ad Allen.

Hachette, una delle "Big Five" case editrici di libri commerciali, aveva annunciato lunedì che avrebbe pubblicato il libro di memorie di Allen Apropos of Nothing attraverso la sua divisione Grand Central Publishing (ex Warner Bros) in aprile. L'azienda sembra che avesse acquistato il libro l'anno scorso, ma ha tenuto la vendita segreta al pubblico, cosi' come alla maggior parte dei suoi dipendenti, fino a questa settimana.

Un'anonima collaboratrice di Hachette ha detto al sito "Slate" di essere venuta a conoscenza dell'acquisizione attraverso un articolo dell'agenzia AP. "Ovviamente, dovevano sapere che stavano facendo qualcosa di sbagliato", ha detto. Le memorie di Allen sarebbero state un libro controverso in ogni circostanza, perché la figlia adottiva di Allen, Dylan Farrow, lo ha accusato di averla molestata quando aveva 7 anni.

Ma è stata un'acquisizione particolarmente sorprendente per Hachette, che attraverso la divisione Little, Brown and Company ha pubblicato anche Catch and Kill di Ronan Farrow, figlio di Allen e fratello di Dylan. Ronan Farrow, considerato un astro nascente dei media, ha espresso pubblicamente la sua condanna del padre e il suo sostegno alla sorella.

Inoltre, Ronan Farrow ha annunciato che avrebbe tagliato i ponti con Hachette, scrive Slate, definendo la decisione dell'editore di vendere Apropos of Nothing "selvaggiamente poco professionale" che mostrava "una mancanza di etica e compassione per le vittime di abusi sessuali". Non è chiaro se l'annullamento delle memorie farà cambiare idea a Farrow.

I dipendenti scontenti di Hachette si sono rivolti alle risorse umane con le loro preoccupazioni sul progetto per tutta la settimana, e ieri, il CEO di Hachette Michael Pietsch ha tenuto due riunioni in cui ha pianificato di affrontare le preoccupazioni dei dipendenti. Dopo il secondo incontro, i membri del personale hanno iniziato ad andarsene. Una simile azione collettiva del personale e' insolita nell'editoria, che è un'attività fortemente gerarchica che tende a far dipendere i suoi lavoratori dal networking, dalle connessioni e dal mentoring per avanzare nel settore.

L'uscita del personale è stato un segnale che ha destato grande preoccupazione. "Vogliamo che il libro venga cancellato. Sarà costoso, ma è la cosa giusta da fare. Vogliamo delle scuse pubbliche da parte dell'amministratore delegato", ha detto a Slate l'anonimo collaboratore di Hachette. "Questo ha rovinato un rapporto davvero incredibile che Little, Brown aveva con Ronan Farrow, che è stato in contatto con noi e ci ha mandato il suo sostegno. Il minimo che possono fare e' cancellare il libro". Hachette sembra aver finalmente ascoltato. 

"È mia intenzione rispettare gli accordi con l'autore e pubblicare 'A proposito di niente' di Woody Allen il 9 di aprile e spero che questo libro sia di aiuto alle librerie italiane in sofferenza in questo momento". Lo rende noto Elisabetta Sgarbi, direttore editoriale di La nave di Teseo.