Un video hot è costato caro al candidato di Macron a sindaco di Parigi

Un video hot è costato caro al candidato di Macron a sindaco di Parigi

Benjamin Griveaux, già portavoce del governo francese: "Un sito Web e i social network hanno lanciato vili attacchi riguardanti la mia vita privata. La mia famiglia non lo merita. Nessuno dovrebbe mai essere sottoposto a tali abusi"

video hot candidato sindaco parigi

Benjamin Griveaux

Momenti Chiave
  • Benjamin Griveaux, candidato voluto dal presidente francese, Emmanuel Macron, per la corsa a sindaco di Parigi si ritira dalla campagna dopo la pubblicazione di un suo video intimo sui social​
  • Manca un mese al voto per la carica di primo cittadino della capitale francese
  • "La mia famiglia non lo merita. Nessuno dovrebbe mai essere sottoposto a tali abusi", ha spiegato Griveaux
  • La pubblicazione del video hot è stata rivendicata dal controverso artista e performer russo Piotr Pavlenski 
  •  Il performer ha spiegato che con la pubblicazione del video voleva "denunciare l'ipocrisia" di Griveaux.
  • "Rifiutiamo il naufragio voyeurista della vita pubblica del Paese", ha commentato il leader d'opposizione, Jean-Luc Melenchon
  • La sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, candidata con il partito socialista per la riconferma, ha chiesto "rispetto per la vita privata e per le persone"
  • Il premier francese Edouard Philippe ha detto di "rispettare" la decisione di Griveaux e ha espresso la sua "simpatia" e il "sostegno"
  • L'avvocato di Griveaux non esclude azioni legali

  • 13:45

    L'avvocato di Griveaux non esclude azioni legali

    Richard Malka, l'avvocato dell'ormai ex candidato a sindaco di Parigi Benjamin Griveaux, ha detto che non esclude l'avvio di azioni legali dopo la pubblicazione di un video hot del suo assistito, che lo ha portato a ritirare la sua candidatura. "Benjamin Griveaux invita tutti a rispettare la sua privacy", ha dichiarato Malka come riportano i media francesi. "Si tratta di un diritto essenziale, la cui violazione e' sanzionata dal codice civile e da quello penale", ha avvertito l'avvocato. "Il signor Benjamin Griveaux ci ha quindi chiesto di avviare un procedimento contro qualsiasi pubblicazione contraria a queste disposizioni di protezione", ha affermato l'avvocato. 

  • 11:39

    Melenchon, no a naufragio voyeurista del nostro Paese

    "Rifiutiamo il naufragio voyeurista della vita pubblica del Paese": così il leader d'opposizione, Jean-Luc Melenchon, di La France Insoumise ha condannato la pubblicazione "odiosa" di "immagini intime per distruggere un avversario". "No, non tutti i colpi sono consentiti", ha aggiunto in messaggio pubblicato su Twitter, rivolgendosi ai suoi attivisti in cui li invita "a non partecipare in alcun modo al regolamento dei conti che sta subendo Benjamin Griveaux"

  • 11:24

    Artista russo rivendica la diffusione del video hot di Griveaux

    Il controverso artista e performer russo Piotr Pavlenski ha rivendicato la pubblicazione del video hot che ha portato alle dimissioni del candidato sindaco di Parigi, Benjamin Griveaux, del movimento En Marche di Emmanuel Macron. Secondo quanto riporta il quotidiano Liberation, che ha intervistato ieri sera Pavlenski, "l'artista sostiene di aver avuto questo video da una fonte che ha avuto un rapporto consenziente con Griveaux".
    Pavlenski, famoso per aver - tra le altre cose - dato fuoco all'ingresso della Lubianka a Mosca ed essersi inchiodato lo scroto in Piazza Rossa - ha lasciato la Russia e si è rifugiato in Francia alcuni anni fa, dopo essere stato arrestato piu' volte in patria. Il performer ha spiegato che con la pubblicazione del video voleva "denunciare l'ipocrisia" di Griveaux.

    "È una persona che fa riferimento costante ai valori della famiglia, che afferma di voler essere il sindaco delle famiglie e cita sempre sua moglie e i suoi figli come esempio. Ma fa il contrario", ha denunciato l'artista 35enne. "Le persone possono avere la sessualità che vogliono", ha continuato Pavlenski, "possono persino baciare gli animali, nessun problema, ma devono essere onesti". Griveaux "vuole essere il capo della città; adesso vivo in Francia, sono parigino, per me è importante", ha spiegato l'artista oppositore russo.

    Pavlenski è stato condannato a gennaio dell'anno scorso a tre anni di prigione, di cui due con la sospensione della pena, per aver incendiato la facciata di una filiale della Banque de France in piazza della Bastiglia, a Parigi nel 2017. Pavlenski - che definisce le sue iniziative come "arte politica" - e la sua compagna Oksana Shalighina, nel 2017, avevano ottenuto asilo politico in Francia dove si sono trasferiti con i loro figli a gennaio dopo aver avuto problemi con la giustizia russa.

  • 11:21

    L'appello del sindaco Hidalgo a rispettare la vita privata di Griveaux

    Il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, candidata con il partito socialista per la riconferma, ha chiesto "rispetto per la vita privata e per le persone", dopo il ritiro dalla corsa elettorale di Benjamin Griveaux a seguito della diffusione di un suo video hot. "Prendo atto" del ritiro di Benjamin Griveaux, scrive la candidata che ritiene che "i parigini meritino un dibattito dignitoso".