A New York hanno messo in vendita l'hotel Plaza (appartenuto anche a Trump)

L'albergo è di un gruppo indiano. Il presidente americano diceva: "E' la mia Monna Lisa"

A New York hanno messo in vendita l'hotel Plaza (appartenuto anche a Trump)
 Foto: Wikipedia
 Hotel Plaza, Manhattan

E' in vendita l'Hotel Plaza di New York, uno dei simboli della metropoli statunitense di cui è fra i monumenti storici. Il proprietario, il conglomerato indiano Sahara India Pariwar, si è rivolto a un broker per cercare investitori interessati all'acquisto, secondo fonti anonime citate dal "The Wall Street Journal".

Il prezzo del mitico albergo e condominio di lusso, situato nel cuore di Manhattan, potrebbe superare 500 milioni di dollari, una somma tuttavia ben più bassa del miliardo 950 milioni pagato dalla cinese Anbang per acquisire il Waldorf Astoria nel 2015.

Trump disse: "E' la mia Monna Lisa"

Non è la prima volta che il Sahara Group cerca di cedere il Plaza, cui ora sarebbero interessati un fondo sovrano del Qatar,  un fondo di investimenti di Shanghai e - stando sempre al Wsj - il rapper Pras Michel, tra i fondatori della band The Fugees.

Sito al 768 della Quinta Strada, il Plaza fu inaugurato nel 1907 e a fine anni Ottanta fu comprato dall'attuale presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che lo pagò 407,5 milioni di dollari e lo vantava come "la mia Monna Lisa", ma nel 1995 lo cedette per 325 milioni di dollari.

Il Plaza fu immortalato negli anni Venti dallo scrittore Francis Scott Fitzgerald, che lo impiegò nelle sue pagine come frequente ambientazione, e fu dimora di reali, miliardari e celebrità le più varie.

Anche il cinema onorò l'Hotel rappresentandolo in moltissime pellicole, tra cui "Intrigo internazionale" di Alfred Hitchcock del 1959, poi "A piedi nudi nel parco" (1967), "Appartamento al Plaza" (1971) e in anni più recenti "Il Grande Gatsby" (2013).

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it