Il re di Malaysia ha perso il trono per una modella

Muhammed V ha fatto fuori padre e fratello per conquistare il trono. Poi Miss Mosca ha spento la sua sete di potere

Malaysia abdicazione re modella
Ekaterina Chesnokova / Sputnik
 
 La modella russa Oksana Voivodyna 

Lui è un sovrano sui generis, lei una modella russa. Lui ha 49 anni, lei 25. Per lui, lei ha rinunciato alla sua fede e si è convertita all'Islam, Per lei, lui ha rinunciato al trono. Sembra una favola  - o una storia da rotocalco anni '60 - ma in un Paese come la Malaysia è uno scandalo senza precedenti. 

E' la prima volta che un re del Paese asiatico abdica prima della fine del proprio mandato. Sì, perché la Malaysia si regge su una democrazia costituzionale molto particolare: ogni cinque anni il sovrano cambia per passare trono e scettro a uno dei governanti dei nove stati malesi. Muhammad V è il sultano di Kelentan, un piccolo territorio di due milioni di abitanti al confine con la Thailandia, ed era arrivato a guidare il sultanato dopo una aspra battaglia per la successione prima con il padre, poi con il fratello minore. 

L'ascesa al potere del Macbeth d'Asia

Nel 2009 l'allora sultano Ismail Petra, era stato colpito da un ictus e mentre era ricoverato a Singapore il figlio Muhammed V si era insediato sul trono e aveva cacciato il fratello minore che era l'unico in grado di contestare la successione. Marginalizzato il padre che si era rivolto invano alla corte costituzionale per fare invalidare la successione, aveva consolidato il proprio potere entrando nel consiglio dei regnanti: appunto la ristretta cerchia di sovrani che si dà il cambio sul trono malese. 

Una specie di Macbeth in salsa asiatica, determinato e spietato, arrivato sul trono della nazione appena due anni fa e apparentemente deciso ha imprimere il proprio segno al regno a maggioranza musulmana. O almeno fino all'incontro con una ragazza che gli ha fatto letteralmente perdere la testa e il trono.

Il colpo di fulmine sulla strada di Mosca

Non che Muhammad V non abbia avuto occasione di frequentare bellezze occidentali: negli anni della formazione a Rutland, Oxford e Londra deve averne incontrate, e la sua passione per la guida su quattro ruote e gli sport estremi ne fa un tipo affascinante e carismatico, ma Oksana Voevodyna aveva qualcosa che è riuscito a spegnere la sete di potere del sovrano.

La notizia del loro matrimonio, trapelata a fine novembre, aveva fatto rumore, ma non scandalo. Prima la conversione all'Islam di Oksana, Miss Mosca 2015 e figlia di una famiglia della buona borghesia russa: ortopedico il padre e reginetta di bellezza negli anni '90 la madre. Poi la sobria cerimonia malese nel regno del marito e quella, sontuosa, nell'elegante sobborgo moscovita di Barvikha. Dopo di che, il silenzio.

Il sovrano si era preso un breve periodo di 'pausa' dal regno malese, ma dopo il matrimonio è scomparso dai radar. Fino al 6 gennaio la posizione ufficiale era che fosse in congedo per motivi di salute, ma in tanti pensavano che, oltre alle auto veloci e agli sport estremi, Muhammed V avesse deciso di dedicare del tempo alla giovane sposa. Poi, improvviso, è arrivato l'annuncio dell'abdicazione. "Sua maestà dice al popolo della Malaysia di continuare ad essere unito e tollerante e a lavorare insieme", afferma una nota del Controllore della Casa reale, Wan Ahmad Dahlan Abdul Aziz. I governanti islamici della Malaysia ora si incontreranno il 24 gennaio per scegliere il prossimo re.
 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.