Libia, Haftar attacca l'Italia: cambi politica, via l'ambasciatore

Libia, Haftar attacca l'Italia: cambi politica, via l'ambasciatore
 Abdullah Doma/Afp
 Khalifa Haftar

Duro attacco del generale libico, Khalifa Haftar, comandante delle forze armate e uomo forte della Cirenaica, all'Italia. Roma "deve cambiare radicalmente la sua politica estera nei confronti della Libia", afferma il generale, e aggiunge che la presenza dell'ambasciatore italiano a Tripoli, Giuseppe Perrone, "non è più gradita per la maggioranza del libici". L'attacco diretto di Haftar arriva in seguito alle accuse nei confronti del diplomatico italiano di aver dichiarato in una trasmissione televisiva che la Libia non è ancora pronta per le elezioni. Il generale insiste perché si vada alle urne a dicembre e boccia la Conferenza sulla Libia organizzata dall'Italia e prevista in autunno.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it