Caso Huawei: gli Usa chiederanno l'estradizione di Meng Wanzhou

Caso Huawei: gli Usa chiederanno l'estradizione di Meng Wanzhou
 Afp

Gli Stati Uniti hanno informato il Canada che intendono procedere a una richiesta formale di estradizione nei confronti della direttrice finanziaria del colosso delle telecomunicazioni cinese Huawei, Meng Wanzhou. La numero due di Huawei era stata arrestata il primo dicembre scorso a Vancouver su richiesta degli Usa per presunte violazioni alle sanzioni all'Iran, e in seguito rilasciata su cauzione, ma senza la possibilità di lasciare il Canada. Lo riferisce il quotidiano canadese The Global & Mail, che cita l'ambasciatore canadese negli Stati Uniti, David McNaughton.

Il diplomatico di Ottawa ha avuto incontri con alti funzionari della Casa Bianca e del Dipartimento di Stato Usa, durante i quali si è lamentato del fatto che, nonostante la disputa sia tra Cina e Stati Uniti siano stati cittadini canadesi ad andarci di mezzo: il riferimento è alla detenzione in Cina dell'ex diplomatico, Michael Kovrig, e dell'uomo d'affari Michael Spavor, con accuse di spionaggio. "Non ci piace che siano i nostri cittadini a essere puniti", ha detto McNaughton. Il diplomatico canadese non ha detto quando verrà fatta un richiesta formale di estradizione da parte degli Usa, ma il termine ultimo per la richiesta è il 30 gennaio prossimo. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it