Huawei: Meng chiede di tornare in libertà per ragioni salute

Huawei: Meng chiede di tornare in libertà per ragioni salute

La direttrice finanziaria di Huawei, Meng Wanzhou, arrestata in Canada e di cui gli Usa hanno chiesto l'estradizione, ha chiesto di essere messa in libertà per ragioni di salute: ha detto al giudice di soffrire di ipertensione. La 46enne manager del colosso cinese, arrestata il primo dicembre con l'accusa di aver aggirato le sanzioni all'Iran, è comparsa venerdi' in aula per la prima volta: l'udienza davanti al tribunale di Vancouver, in Canada, per l'estradizione negli Stati Uniti riprenderà oggi e Meng ha fatto sapere domenica che soffre da vari anni di ipertensione grave e che dopo il suo arresto ha dovuto essere ricoverata varie volte.

Venerdì la giustizia canadese si è opposta alla sua liberazione su cauzione perche' ha ritenuto possibile che la figlia del fondatore del colosso cinese dell'elettronica fugga in Cina. L'arresto di Meng ha provocato la collera di Pechino, che domenica ha anche convocato l'ambasciatore americano. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.