Tav, l'appello delle imprese torinesi: senza bandi si valutano azioni legali

Tav imprese
(Afp)
TAV Torino Lione

Le imprese torinesi sono pronte a ricorrere anche alle vie legali se non ci sarà un via libera ai bandi per la tav Torino-Lione. E' quanto è emerso, oggi, al termine di un incontro tra le associazioni delle imprese e del lavoro ed i parlamentari piemontesi sulla Torino-Lione. "Le associazioni - si dice in una nota - hanno evidenziato anche di stare valutando, tramite i propri uffici legali, tutte le azioni esperibili nell'ipotesi in cui non venissero pubblicati i bandi nei termini previsti, oppure messe in atto procedure volte a rallentare o contrastare il corretto completamento dell'iter necessario alla realizzazione dell'opera". Il confronto tra associazioni delle imprese e parlamentari, si afferma ancora, "ha consentito di condividere le istanze del sistema economico locale nei confronti della Torino-Lione".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it